Gioventù Nazionale: «Trieste contraria all'accoglienza di nuovi immigrati»

Gioventù Nazionale lancia un appello «in modo che dalla regione arrivi un segnale per tutelare i suoi cittadini, ovvero, ci vuole si un coordinamento regionale ma un coordinamento per respingere queste persone perché in Italia»

«Secondo la presidente della Regione, Debora Serracchiani Il Friuli Venezia Giulia chiederà al Governo di «equiparare gli arrivi via terra a quelli via mare di 'Mare Nostrum', in modo da distribuire l'accoglienza anche in altre regioni». Lo rileva in una nota il Coordinamento provinciale di Gioventù Nazionale.

«Il problema - continua la nota - , che forse la presidente della regione non sa, è che le strutture per l'accoglienza sono sature e non c'è più spazio. Gioventù Nazionale Trieste lancia un appello a tutte le forze politiche in modo che dalla regione arrivi un segnale forte per tutta l’Italia, per tutelare i suoi cittadini, ovvero, ci vuole si un coordinamento regionale ma un coordinamento per respingere queste persone perché in Italia e a Trieste non c'è più spazio per loro.  E soprattutto prima gli italiani».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, costi e consumi

  • Topi, muffa e sporcizia in un bar di via Carducci: sequestrati gli alimenti

  • In carcere 18enne per l'accoltellamento di scala dei Giganti, parte della gang del "Kalashnikov"

  • Gang del "Kalashnikov", la Polizia Locale incastra "Kappa"

  • Incidente sulla curva Faccanoni: un ferito

  • Giovanni Gargiulo è Mister Trieste 2019

Torna su
TriestePrima è in caricamento