Immigrazione, Edoardo(Ugl Polizia): «Sull'aumento di clandestini dicevamo il vero»

«Continuiamo imperterriti la nostra politica di sensibilizzazione diretta alle autorità competenti, per far pressione presso il Ministero dell’Interno, in modo da attivare quanto prima un invio di personale»

foto di repertorio

«Lo stavamo denunciando da tempo e venivano tacciati come allarmisti - tuona il segretario generale provinciale Ugl Polizia Fsp Alessio Edoardo - ora , dopo la conferenza stampa della Questura , si evince che avevamo detto il vero sulla problematica dell’aumento di immissione sul territorio di immigrati clandestini che si muovono sulla rotta Balcanica».
«Negli ultimi giorni l’impennata di arrivi in porto ha impedito a tutti di negare l’evidenza , sottolineando pure che esiste un aumento degli arrivi sul territorio, cosa da noi denunciata da tempo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Continuiamo imperterriti  - continua il segretario - la nostra politica di sensibilizzazione diretta alle autorità competenti, per far pressione presso il Ministero dell’Interno, in modo da attivare quanto prima un invio di personale, che possa mettere in condizione gli operatori di polizia di lavorare al meglio per la sicurezza dei cittadini e per un miglior servizio istituzionale, il quale in questo momento sta fortemente pressando gli uomini e le donne della Polizia da anni sotto organico è costretti a turni pesanti con una situazione tecnico logistica inadeguata e vetusta».
«Questa segreteria, chiede ancora una volta un intervento forte presso le autorità competenti , nella speranza che questa volta il grido di aiuto non resti ignorato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intimano l'alt e gli puntano il fucile contro: la gita in bosco si trasforma in un incubo

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: la console croata chiarisce la posizione del Paese

  • Blocco unilaterale dei confini, Fedriga chiede l'intervento del Governo

  • Non solo transfrontalieri: chi può entrare in Slovenia dal 26 maggio

  • Un aiuto per pagare l'affitto: al via il bando del Comune

  • Sparatoria a Nova Gorica, coinvolte più persone

Torna su
TriestePrima è in caricamento