Galleria Bombi, Cremaschi (Pd): «Ziberna non fa il suo dovere di sindaco»

«Pare che la sua unica preoccupazione sia di mantenere una campagna elettorale permanente strumentalizzando la questione dei profughi»

«Ziberna non fa il sindaco, non lo fa nel momento in cui non assolve al suo compito di garante della salute pubblica e di accoglienza delle persone senza tetto che vivono sul territorio del suo comune. Pare che la sua unica preoccupazione sia di mantenere una campagna elettorale permanente strumentalizzando la questione dei profughi». A dirlo è la consigliera regionale del Pd, Silvana Cremaschi intervenuta oggi in aula con un'interrogazione alla giunta nella quale ha chiesto all'esecutivo regionale di prendere provvedimenti per «riportare il sindaco di Gorizia al suo compito».

«Nella sua risposta, l'assessore Torrenti, ha sottolineato il forte impegno della giunta regionale affinché si diano risposte concrete» fa sapere Cremaschi. I Comuni coinvolti nell'accoglienza sono giunti a quota 102, «una positiva crescita accanto alla quale è importante ricordare che si sono svolti gli incontri di formazione per costruire un'unità che si occupi specificamente dei cosiddetti "dublinanti" in modo da riallocare nei paesi competenti quei numerosi migranti che si trovano in quella specifica condizione».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, Cremaschi ha ribadito il «sostegno all'accoglienza diffusa, restiamo umani nelle situazioni di urgenza emergenza e diamo mandato all'assessore Torrenti affinché riporti a livello nazionale la preoccupazione relativa alla eventuale riapertura del Cie/Cpr, e riguardo alle scelte di riduzione dei flussi che però passano per l'affidamento della gestione di migranti alla Libia e ad altri Paesi che non rispettano i diritti umani».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

  • Come ottenere la carta d'identità elettronica a Trieste

  • Caso positivo fa scattare una trentina di tamponi a Trieste: altri sette contagi

  • Scomparsa una bambina di sei anni in Carso: ricerche in corso

  • La Polizia Locale piange Sergio Zucchi, il vigile buono e dal grande impegno civico

Torna su
TriestePrima è in caricamento