Kras, presentata l'affiliazione con il Chievo Verona

Cristian Cantarelli, responsabile scouting del Chievo Verona: «Il Kras ci ha sorpreso: siamo stati contattati non per valutare l'aspetto commerciale della possibile affiliazione, come invece spesso accade, ma perché c'era un vero interesse di natura prettamente tecnica»

Goran Kocman e Cristian Cantarelli

È stata ufficialmente presentata l'affiliazione tra Kras Repen e ChievoVerona.

Nella confortevole cornice del ristorante-albergo Krizman il presidente delle Furie Rosse del Carso Goran Kocman, assieme al direttore sportivo Radenko Knezevic e al responsabile del settore giovanile Andrej Pahor, ha accolto a Repen i due ospiti rappresentanti del sodalizio scaligero: Cristian Cantarelli, responsabile dell'area scouting settore giovanile del ChievoVerona, e Stefano Bianchetti, allenatore della squadra Pulcini 2006-2007.

Cristian Cantarelli, responsabile scouting del Chievo Verona:

"Il Kras e il suo presidente Goran Kocman mi hanno sorpreso: siamo stati contattati non per valutare l'aspetto commerciale della possibile affiliazione, come invece spesso accade, ma perché c'era un vero interesse di natura prettamente tecnica. Questo è il motivo per cui crediamo molto in questo nuovo progetto.

Il progetto si baserà sulla presenza mensile al campo sportivo di Repen di due allenatori del ChievoVerona. Ma non solo. I tecnici del Kras potranno prendere parte ai corsi di formazione organizzati a Verona. I bambini tesserati con il sodalizio biancorosso potranno poi assistere gratuitamente agli incontri del Chievo".

Stefano Bianchetti, allenatore della squadra Pulcini 2006-2007 dei clivensi:

"Sono rimasto positivamente sorpreso perché gli allenatori al Kras Repen hanno già una organizzazione di tipo professionale. La società ha una impostazione di base già corretta. Io e tutti gli allenatori del Chievo cercheremo di mettere al loro servizio la nostra esperienza. Sia chiaro che non ci interessa vincere le partite, ma formare i ragazzi affinché in loro cresca sempre più la passione per il calcio. Per noi è importantissimo l'aspetto ludico da parte dei bambini che devono essere al centro di questo progetto".

Goran Kocman, presidente del Kras Repen.

"Nel 2006 avevamo 10 ragazzini. Oggi sono 150 con tre squadre che faranno i campionati regionali. Siamo in Eccellenza, ma coltiviamo un sogno: tornare e rimanere in serie D, con i nostri giovani. Ecco perché questo progetto con il ChievoVerona potrà permetterci di crescere ancora".

Alcune autorità presenti in sala hanno voluto portare il proprio saluto.

Marko Pisani, sindaco di Monrupino.

"È un onore per me e per il nostro piccolo comune presenziare all'inizio di questa collaborazione che sicuramente porterà risultati validi per il Kras e per il territorio comunale".

Ivan Peterlin, presidente dello Zssdi, l'Unione delle Associazioni sportive slovene in Italia.

"Il Kras Repen è divenuto a tutti gli effetti il leader nel firmamento calcistico sloveno in Italia, un sodalizio quello del presidente Kocman fondato su una attività programmata che dà lustro a tutta la minoranza slovena".

Maurizio Vidali, presidente del Consiglio provinciale di Trieste.

"Nemmeno la Triestina è arrivata ad avere un accordo strutturato con una società di calcio di serie A. Ora tutti i giocatori del Kras hanno un punto ideale di arrivo che si chiama ChievoVerona".

Marko Pertot, rappresentante della Zkb, main sponsor del settore giovanile del Kras Repen.

"Da sempre Zkb segue con interesse l'attività del Kras Repen. Questa affiliazione non può che essere l'ennesimo passo di crescita di una società sportiva che punta

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rogo in strada di Fiume 16, a fuoco i sotterranei di un palazzo

  • Cronaca

    Tre profughi trovati in un container nel porto

  • Cronaca

    Violenta una 20enne a Verona, era stato minacciato con una katana a Trieste

  • Cronaca

    Il Superenalotto bacia Monfalcone, vinti 90 mila euro

I più letti della settimana

  • Rapina e sparatoria a Opicina, ladri ancora in fuga

  • Guida ubriaco e si schianta contro auto dei Carabinieri

  • Schianto auto-scooter davanti a piazza Unità: 19enne all’ospedale (FOTO)

  • Schianto sulla Costiera: ferito un ciclista

  • Lieve scossa di terremoto sul Carso

  • Camper incendiato nel nuovo parcheggio sopra "Il Giulia" (FOTO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento