Lauri (SEL): «Piano emergenze sanità, accelerare varo riforma»

Lo ha affermato Giulio Lauri, capogruppo di SEL in Consiglio regionale: «Piano delle emergenze è lo stesso di vent'anni fa e la riforma della sanità prevede di rivederlo profondamente»

«Il Piano delle emergenze è lo stesso di vent'anni fa e la riforma della sanità prevede di rivederlo profondamente, imputare ad essa quanto accaduto nelle Valli del Natisone è un atto inaccettabile di speculazione politica intorno ad un dramma che non sarebbe dovuto accadere e che dobbiamo impedire che accada mai più».

Lo ha affermato Giulio Lauri, capogruppo di SEL in Consiglio regionale, durante la seduta straordinaria della III Commissione convocata in seguito al decesso di Erik Tuan.

«L'assessore Telesca ha spiegato bene che proprio in preparazione del nuovo Piano a fine gennaio ha incontrato i Sindaci di quelle Valli per valutare come potenziare e migliorare il servizio di emergenza definendo dove posizionare le 'ambulanze di vallata' così come prevede l'ordine del giorno n. 20 collegato alla riforma, che ha impegnato la giunta a rivedere la strategia di distribuzione dei mezzi di soccorso con particolare riferimento proprio all'area montana».

«E' vero infatti che la sanità in Friuli Venezia Giulia è stata finora migliore che in tante altre regioni  - ha proseguito Lauri - ma è giulio lauri-2evidente che se per vent'anni non sono stati riformati né il Piano delle emergenze né l'intero sistema, c'è tanto lavoro da fare e questo è il motivo per cui c'era bisogno di una riforma e di un nuovo Piano delle emergenze il cui varo va accelerato».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Un ulteriore approfondimento va eseguito invece sul numero e l'organizzazione del personale: in Friuli Venezia Giulia per la prima volta da anni esso è di nuovo in aumento ma, così come sta avvenendo, bisogna procedere ad un rafforzamento del personale sanitario più che di quello amministrativo, i carichi di lavoro sono pesanti e gli organici vanno definiti in modo che infortuni e malattie, frequenti in un lavoro usurante, non mettano mai in discussione gli standard quantitativi e qualitativi del servizio che viene erogato ai cittadini».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mercurio pronto a dare spettacolo al tramonto: come e quando osservalo a occhio nudo

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • La dieta a Zona per dimagrire e migliorare le funzioni dell'organismo: come funziona

  • Covid 19: nessun morto in Fvg nelle ultime 48 ore, due nuovi casi a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento