Immigrazione, Lega Nord: «Altri 79 arrivi. Muro di forze dell’ordine per bloccare l’invasione»

«Il nostro Paese è diventato terra di invasione e gli amministratori, chiusi nelle loro torri d’avorio, non muovono un dito.» Duro attacco del candidato sindaco e segretario della Lega Nord Pierpaolo Roberti al centrosinistra in materia di immigrazione

«Non bastasse un clima già rovente, con clandestini che dormono per strada o nei parchi, oggi apprendiamo di ulteriori 79 immigrati fermati dalle forze dell’ordine a Duino. Persone, si noti bene, che hanno valicato senza permesso i nostri confini ma che non provengono da Paesi con conflitti in corso.»

«Ulteriori bocche da sfamare dunque, a carico nostro ovviamente, che continueranno a ingrassare quella rete di accoglienza vicina alla sinistra che si nutre di fondi pubblici per lucrare sulle disgrazie dei clandestini.»

«Per combattere l’esasperazione dei cittadini, al Governo e alle sue molteplici emanazioni non sarà più sufficiente la tattica di tacciare il
prossimo di razzismo: la rabbia accumulata in anni di immobilismo istituzionale è tale e tanta –conclude Roberti- che l’unica risposta concreta per scongiurare un sollevamento popolare è la chiusura delle frontiere e l’espulsione degli immigrati privi di regolare permesso.»

Sull’argomento interviene duramente anche il capogruppo alla Camera e segretario della Lega Nord Fvg Massimiliano Fedriga, che ribadisce la necessità di usare il pugno di ferro contro l’ondata migratoria in atto. «È incredibile la facilità con cui da noi arrivino quotidianamente centinaia di clandestini mentre molti altri Paesi europei, Francia e Ungheria in testa, hanno adottato misure radicali ed efficaci contro l’invasione.»

«Anziché dislocare le forze dell’ordine per evitare che queste persone entrino in Francia, Renzi le impieghi per controllare i nostri confini e impedire agli immigrati l’accesso nel Paese. Non è ammissibile che i clandestini attraversino altri Stati dell’Unione europea per dirigersi qui in ragione delle favorevoli condizioni di vita che troverebbero, così come non è possibile che si continuino a spendere miliardi di euro lasciando contestualmente abbandonata a se stessa la nostra gente.»

«Il Governo e le amministrazioni in mano alla sinistra, per incapacità o interesse indiretto, stanno umiliando i cittadini: sarebbe ora di finirla –conclude Fedriga- e di istituire un vero e proprio muro, sullo stampo di quanto fatto da Orban in Ungheria, delle forze dell’ordine per bloccare
l’invasione.»

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, costi e consumi

  • Topi, muffa e sporcizia in un bar di via Carducci: sequestrati gli alimenti

  • In carcere 18enne per l'accoltellamento di scala dei Giganti, parte della gang del "Kalashnikov"

  • Incidente sulla curva Faccanoni: un ferito

  • Gang del "Kalashnikov", la Polizia Locale incastra "Kappa"

  • Decreto Clima, arriva il bonus rottamazione 2020

Torna su
TriestePrima è in caricamento