Mercatini, Camber (FI): «Stop a nuove concessioni per il 2018. Calendario 2019 da concordare con categorie»

Il capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale e candidato alle prossime elezioni regionali Piero Camber cerca di trovare una mediazione tra le proteste dei commercianti stanziali e l’assessorato al Commercio

Il capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale e candidato alle prossime elezioni regionali Piero Camber cerca di trovare una mediazione tra le proteste dei commercianti stanziali e l’assessorato al Commercio con una mozione urgente che verrà discussa al prossimo Consiglio utile. Riconoscendo il valore di alcune manifestazioni e il lavoro svolto dagli uffici per programmare le mostre-mercato non solo in centro città, ma anche negli altri rioni cittadini, la mozione di Camber impegna come primo punto il sindaco e la Giunta a «non autorizzare nel centro cittadino – per l'anno 2018 - lo svolgimento di ulteriori mostre-mercato rispetto a quelle incluse nel Calendario degli eventi approvato». 

Il secondo indirizzo della mozione di Piero Camber invece vuole limitare per il 2019 e gli anni a seguire le manifestazioni nel centro cittadino limitandole a solo quelle di consolidata rilevanza attrattiva «dando mandato agli uffici competenti di avviare le necessarie modifiche degli atti nell'ambito della programmazione degli eventi a valere per gli anni successivi, al fine di prevedere la localizzazione nell'ambito del centro cittadino delle sole mostre-mercato il cui svolgimento si è consolidato negli ultimi anni dimostrandosi di particolare rilevanza attrattiva». Il calendario 2019 inoltre – chiede Camber - «sia concordato con le categorie».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Roma boccia l'abbattimento della Tripcovich, Dipiazza su tutte le furie: "Oggi me ne andrei dall'Italia"

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

Torna su
TriestePrima è in caricamento