Migranti, Pd: «Con Fedriga verso regime fascioleghista?»

Spitaleri: «Il concetto di democrazia è estraneo a Roberti», Moretti: «Grave che Roberti non distingua tra richiedenti asilo e chi è in attesa di espulsione»

Dopo le proteste avanzate da 40 associazioni contro i tagli della Regione all'accoglienza, il segretario regionale del Pd Salvatore Spitaleri commenta: «E' finito il tempo dei distinguo e delle cautele: a Fedriga diciamo che le minacce dei suoi bravi non ci spaventano, che la nostra opposizione alle prove tecniche del regime fascioleghista sarà sempre più dura».

Spitaleri si riferisce alle le parole dell'assessore regionale alla Sicurezza Pierpaolo Roberti, il quale ha dichiarato che le associazioni che si occupano di migranti «non possono pretendere di non essere d'accordo con le nostre iniziative ma nel frattempo intascare i soldi per fare determinati servizi", annunciando di aver chiesto agli uffici "un monitoraggio per capire chi ha percepito fondi nel 2018».

«Da queste parole già si capisce - continua Spitaleri - che il concetto di democrazia è estraneo a Roberti, se non ha scrupoli a far capire che l'obbedienza alla linea politica è discrimine per fornire servizi e accedere a fondi. Chi occupa quei posti dovrebbe essere garante del pluralismo a ogni costo e a prescindere, non esaminatore di purezza ideologica. Fedriga condivide questo metodo o pensa che, almeno per decenza si debba correggere la rotta? O anche lui fa il cattolico quando gli conviene?».

«Facciamo appello a tutte le forze politiche e sociali - ha continuato Spitaleri - alle organizzazioni e associazioni di ogni genere, in modo speciale alle massime autorità morali e spirituali del territorio regionale: si chieda con forza che istituzioni legittime non esercitino il loro potere in modo illegittimo. Non vi è nulla di più preoccupante che assistere inerti all'affermarsi di un sistema autoritario. La nostra Regione è stata istruita dalla storia e - ha concluso l'esponente dem - sa cos'è l'intolleranza, come inizia e dove ci porta».

Così si esprime invece il consigliere regionale del Pd, Diego Moretti: «È grave che Roberti non voglia capire che vi è differenza tra richiedenti asilo e migranti in attesa di espulsione. Non vorrei si trattasse di un inganno perché dire ai sindaci che si risolverà l’accoglienza dei richiedenti asilo con dei centri di detenzione, a oggi, va contro le normative nazionali e internazionali».

Quanto a Gradisca, continua Moretti, «quello che sta succedendo al Cara, con il suo progressivo svuotamento, è semplicemente la prosecuzione di un percorso già avviato con il ministro Minniti, percorso che abbiamo sempre condiviso. È positivo che il Governo nazionale abbia confermato la linea Minniti, così che Gradisca finalmente possa tirare un sospiro di sollievo. Rimangono però inalterate le problematiche storiche degli ex Cpt ora Cpr, quali lo spostamento di forze di polizia dal controllo del nostro territorio per porle al servizio del Cpr, misura che andrà a discapito dei nostri cittadini. Questa minor presenza di forze dell'ordine nelle strade si accentuerà se i Cpr si moltiplicheranno a 4 o 5 in Fvg. Se non viene cambiato il protocollo di gestione degli ex Cpt, rischiamo che il caso di qualche giorno fa dell’operatrice insultata a Gradisca sia un pallido ricordo rispetto ai rischi e alle possibilità di quello che potrebbe succedere in una struttura chiusa e di puro stampo detentivo».

«Va poi tenuto conto - prosegue l'esponente del Pd - che per costruire o adeguare a Cpr altre 3 o 4 strutture sul territorio regionale ci vorrà molto tempo. Spero non manchi il tempo a Roberti per spiegarci dove andranno finire i migranti che non verranno rinchiusi nei Cpr, fino a quando non cambieranno la legge nazionale e negozieranno su quelle internazionali. Sarà solo il tempo a dimostrare quanto queste promesse elettorali rimarranno tali. Non sottovaluti Roberti la protesta delle associazioni che si occupano di volontariato perché proprio dalle loro esperienze viene la conferma della bontà dell'accoglienza diffusa. Snobbarle significa fare solo ideologia».

Potrebbe interessarti

  • I benefici del latte di mandorla. Gli usi, le proprietà e le controindicazioni

  • Cucina di mare a Trieste, dove e perché mangiare pesce

  • Manutenzione forno, ecco 4 rimedi eco-friendly per una massima igiene

  • Piante grasse, ecco 5 motivi per cui averle in casa fa bene alla salute

I più letti della settimana

  • Trovato morto il terzo disperso nel crollo della palazzina a Gorizia (FOTO)

  • Trieste Trasporti, dal 1 luglio attivi i bus a chiamata

  • I benefici del latte di mandorla. Gli usi, le proprietà e le controindicazioni

  • Rintracciati 40 migranti a Gorizia, SAP: "Bene minaccia sospensione Schengen"

  • A torso nudo con cappello da cowboy molesta le passanti

  • Non vuole pagare il biglietto del bus e ferisce due agenti Italpol

Torna su
TriestePrima è in caricamento