Paolo Rovis, la proposta: «Balneazione concessa per i cani dalle 20.00 alle 8.00»

Formalizzazione da parte del consigliere comunale Paolo Rovis di una mozione urgente per permettere agli animali da compagnia la balneazione durante la fascia oraria che va dalle 20.00 alle 8.00 del mattino. Misura già applicata da Dipiazza nel 2009

Il consigliere comunale Paolo Rovis sulla possibilità di balneazione dei nostri amici a quattro zampe: «Cani al mare a Trieste? Si può, ma solo nei tratti di costa liberi da concessione. Per intenderci, gran parte della riviera di Barcola non lo è, essendo gestita dal Comune di Trieste.

Così specifica anche l'ordinanza emessa dal Sindaco, laddove consente appunto la balneazione dei quattrozampe - con diverse prescrizioni - in alcuni tratti dove, peraltro, l'accesso al mare non è sempre agevole.

Un provvedimento di base corretto: avere per vicino di asciugamano ai Topolini il proprietario di un alano, in una affollata domenica pomeriggio, potrebbe infatti non essere il massimo delle aspirazioni per il bagnante "normale".

Ma quegli stessi luoghi affollati durante il giorno, diventano pressocché deserti dalla sera e fino alle prime ore del mattino. Quindi, perché non consentire ai cani e ai loro proprietari di balnearsi agevolmente su tutto il litorale - o almeno nei tratti più accessibili - nell'arco orario in cui non recherebbero disturbo ad alcuno?

Ho formalizzato la proposta in una mozione che potete leggere qui sotto, a seguito della segnalazione di alcuni proprietari di quattrozampe: accesso libero tutti i giorni, dalle 20 alle 8, gli orari in cui, fra l'altro, per il cane è più salutare la balneazione.

Del resto, si tratta di una misura già applicata con la giunta Dipiazza nel 2009, a firme dell'allora assessore Giacomelli e mia, che si dimostrò utile, apprezzata ed esente da controindicazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un modo, ritengo, di rispettare le esigenze di tutti e, al contempo, di concedere una piccola ulteriore libertà e comodità ai proprietari di un cane e al loro fedele amico».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Coronavirus, altra impennata in Fvg: 147 positivi e sei morti, i contagiati sono oltre 1100

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • Coronavirus, altro balzo in avanti: in Fvg i contagiati ora sono 1223, 13 guariti in più

  • I contagiati salgono a 930, 54 decessi: il bollettino del FVG

  • Firmato il decreto, la lista di cosa resta aperto e cosa chiude da lunedì

Torna su
TriestePrima è in caricamento