Patto Fincantieri-Regione per favorire l'occupazione

Rosolen: "Fincantieri è un punto di riferimento irrinunciabile per la nostra regione. Negli anni è cresciuta e continua a crescere sia in termini di prestigio che di occupati ed è nostra intenzione trovare un'intesa per le nuove assunzioni"

Consulenze sul sistema degli incentivi che potranno essere erogati sia a livello regionale che nazionale; formazione specializzata e calibrata sulle basi delle richieste dell'azienda; preselezione tra i profili professionali disponibili per individuare i candidati più adatti alle singole mansioni; trasmissione, tramite il Centro per l'Impiego isontino, di oltre 200 curricula e, infine, attività di selezione congiunte e mirate.

Sono alcuni dei punti cardine dell'accordo tra Regione e Fincantieri che stanno mettendo a punto un Patto per il Lavoro in grado di consentire a Fincantieri e al suo intero sistema produttivo di trovare manodopera specializzata e, nel contempo, al territorio di ricollocare lavoratori che provengono da crisi aziendali. Tra queste, il caso Eaton, forse il più emblematico ma sicuramente non l'unico.

Per l'assessore al Lavoro del Friuli Venezia Giulia, Alessia Rosolen, "Fincantieri è un punto di riferimento irrinunciabile per la nostra regione. Negli anni è cresciuta e continua a crescere sia in termini di prestigio che di occupati ed è nostra intenzione trovare un'intesa per le nuove assunzioni".

"La Regione - sottolinea Rosolen - assicura il massimo sostegno sotto il profilo delle consulenze e della formazione ma chiede, contestualmente, un'attenzione specifica nei confronti dei lavoratori del territorio che sono reduci da momenti difficili".

"A fronte di numerose crisi - spiega l'assessore - ci sono realtà in progressiva espansione. La Regione è disponibile a intervenire con misure, strumenti e interventi ad hoc".

"Nelle scorse settimane - conclude Rosolen - ci sono stati incontri sia con l'amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono, sia con altre figure apicali. L'obiettivo è arrivare alla sottoscrizione di un Patto per il Lavoro che incida favorevolmente sul tessuto socioeconomico della Regione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

Torna su
TriestePrima è in caricamento