Peroni: «Da regione ottimo uso delle risorse comunitarie»

Intervento dell'assessore regionale Francesco Peroni: «La ricetta adottata dalla Giunta per contrastare il rischio di disimpegno di fondi europei comincia a dare i suoi frutti»

«La ricetta adottata dalla Giunta per contrastare il rischio di disimpegno di fondi europei comincia a dare i suoi frutti. Decisivo ai fini del lusinghiero risultato oggi raggiunto è stato l'aver affrontato il problema con concretezza e intelligenza organizzativa: da un lato, abbiamo puntato sul coordinamento dei diversi uffici regionali coinvolti (costituendo una cabina di regia apposita); dall'altro, abbiamo offerto ai partner progettuali in difficoltà supporto tecnico per superare ogni situazione di stallo e portare così a compimento i progetti finanziati. Ne hanno guadagnato cittadini e imprese, destinatari in vario modo dei progetti».

Così l'assessore regionale alle Finanze e alla programmazione delle Politiche economiche e comunitarie, Francesco Peronisottolinea il positivo impegno dell'Amministrazione del Friuli Venezia Giulia nell'utilizzo dei fondi Ue, confermati oggi dall'indagine elaborata dall'Osservatorio Il Sole 24 Ore-Gruppo Clas.

Secondo l'Osservatorio, il Friuli Venezia Giulia è tra le Regioni "promosse", cioè in linea con gli obiettivi finanziari fissati.

L'impiego delle risorse indicate dal Programma operativo regionale (Por) del Fondo europeo di Sviluppo regionale/Fesr 2007-2013 ha infatti registrato sin qui un utilizzo pari, rispettivamente, al 108 e al 104 per cento in rapporto al target Ue e a quello nazionale.

Il target comunitario è fissato a 175,900 milioni di euro, quello dello Stato a 182,100 milioni di euro, mentre i pagamenti Friuli Venezia Giulia certificati dalla stessa Unione europea è pari a 190 milioni netti.

Un analogo trend si è sviluppato per quanto concerne il Por del Fondo sociale europeo/Fsr: su uno stanziamento complessivo di circa 316,635 milioni di euro gli impegni di spesa "giuridicamente vincolanti" sono stati pari a 339,676 milioni di euro, con una spesa effettivamente sostenuta (a fine ottobre 2014) di 300,402 milioni di euro (107,2 per cento).

Complessivamente il Programma di Sviluppo rurale/Psr 2007-2013 ha visto alla fine dello scorso anno un plafond di risorse pubbliche erogate di 218,8 milioni di euro, superando di circa 6,5 milioni di euro il livello minimo previsto di 212,2 milioni di euro (103,5 per cento).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mercurio pronto a dare spettacolo al tramonto: come e quando osservalo a occhio nudo

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • La dieta a Zona per dimagrire e migliorare le funzioni dell'organismo: come funziona

  • Covid 19: nessun morto in Fvg nelle ultime 48 ore, due nuovi casi a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento