Caso Seleco, Piccin (FI): «Posti di lavoro da Pordenone a Trieste»

«Fallimento della Giunta Serracchiani: necessario sviluppare una nuova fiscalità per l'intera Regione e non solo su Trieste»

«Esprimo dispiacere e amarezza per ciò che è accaduto relativamente alla vicenda Seleco che non dovrebbe innescare la bagarre politica, soprattutto a livello comunale, ma avrebbe dovuto vedere  l'impegno di chi è preposto affinchè ciò non accadesse. Sulla questione però debbono essere utilizzati gli strumenti giusti e le richieste devono essere indirizzate agli interlocutori giusti. Non è il Comune l'obiettivo giusto, che in tema di attività produttive ha competenze residuali autorizzatorie».
Non usa giri di parole Mara Piccin, consigliere regionale di Forza Italia, sulla questione Seleco e annuncia una interrogazione in Consiglio regionale.
«È la dimostrazione ancora una volta di poca attenzione al nostro territorio pordenonese. Ricordo ai colleghi di opposizione di centro sinistra in comune, che ora si stracciano le vesti e si nascondono dietro a liste civiche, che la Regione la stanno
governando loro e che esiste un assessore competente vice-presidente della Giunta regionale, pordenonese, che
sicuramente sarà in grado di dare a tutti maggioranza e opposizione le spiegazioni. Per questo depositerò domani stesso una interrogazione».

Piccin continua: «Serracchiani e C. hanno portato a termine il punto franco di Trieste, operazione importante, ma che è servita in questo caso a spostare posti di lavoro da Pordenone a Trieste. L'operazione doveva essere un'altra, ovvero quella di far valere la specialità e la posizione di confine della nostra Regione per sviluppare una nuova fiscalità per l'intera Regione e non solo su Trieste. Su questo registriamo il fallimento della Giunta Serracchiani».
Piccin conclude rispondendo alle opposizioni: «Sono favorevole a parlare in consiglio comunale di economia e lavoro, ma in questo contesto, affinchè il dibattito non rimanga uno sterile confronto finalizzato ad ascoltarci tra di noi, chiedo la presenza del titolare del referato regionale alle attività produttive che sarà sicuramente in grado di far luce sulla questione, mettendo anche in evidenza che il Comune poco avrebbe potuto fare per evitare l'evento».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di iscritti alle alle università online, ecco quelle riconosciute dal Miur

  • "Sono stato aggredito con un piede di porco", triestino all'ospedale: "Volevano entrare in casa"

  • Incidente in via Udine: insulti e minacce di morte ad un medico del 118

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

  • Blitz della Finanza sui subappalti in Fincantieri: un arresto, 19 aziende coinvolte e 34 indagati

Torna su
TriestePrima è in caricamento