Immigrati, Roberti (LN): «La sinistra spalanca le porte all'invasione»

«Per colpa della sinistra il Friuli Venezia Giulia sta diventando un enorme centro di accoglienza», questo il commento del segretario della Lega Nord Trieste Pierpaolo Roberti a seguito del vertice sull'immigrazione tra Prefetto e Regione

Aggiunge poi Roberti: «Non si può sacrificare il benessere dei cittadini sull'altare di una linea di partito, quella del Pd, tesa esclusivamente a spalancare le porte all'invasione».

«I sindaci della provincia di Trieste, a differenza di molti colleghi coraggiosi di altre zone che si sono opposti fermamente ai diktat, hanno
consegnato a Serracchiani e Renzi la nostra terra per trasformarla in un immenso centro di accoglienza: una decisione scellerata, fatta contro l'interesse della gente, che produrrà non solo gravi scompensi sotto il profilo della sicurezza ma anche ingenti sprechi di denaro pubblico.»

«Il fatto che l'assessore Torrenti reputi peraltro tale atteggiamento positivo, la dice lunga sulla totale incapacità della Regione e delle altre amministrazioni di sinistra di dialogare e di fare proprie le reali istanze dei cittadini, che giustamente sono assolutamente contrari alle politiche migratorie imposte dal Pd».

«Sono certo che la colpevole sordità degli attuali amministratori sarà punita dagli elettori -conclude Roberti- e che a primavera potremo finalmente inaugurare una nuova stagione basata sull'ascolto e sul rispetto delle esigenze del territorio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dimagrire in fretta, i trucchi per accelerare il metabolismo

  • Lite in via Carducci, intervento della Squadra Volante

  • Segnala il furto di una macchina a Montedoro, ma per il Direttore e la Polizia non v'è traccia

  • Pugno di ferro del Questore, giù la saracinesca del bar Moderno

  • Maxi evasione per oltre due milioni di euro, nei guai autonoleggio con finte sedi in Slovenia

  • Colpi di pistola contro un migrante in Croazia, è grave in ospedale a Fiume

Torna su
TriestePrima è in caricamento