Presidio Protezione Civile, Spitaleri: "Spetta alle forze dell'ordine"

"Fedriga si accordi con i prefetti per ogni utile attività relativa alla collaborazione con le forze dell'ordine, ma nelle competenze proprie della Regione e dei suoi corpi"

"La Regione Friuli Venezia Giulia non ha competenza in materia di ordine e sicurezza pubblica, che spettano alle forze dell'ordine, coordinate dalle prefetture. Ad esse, e quindi al Governo, chiediamo di provvedere a svolgere il loro compito di controllo del territorio e di prevenzione dell'immigrazione irregolare. Noi non siamo per il "passino tutti" ma la Regione può fare altro per dare una mano". Così il segretario regionale del Pd Fvg Salvatore Spitaleri ha commentato la delibera della Giunta Fedriga, approvata oggi, con la quale si dispone un'operazione di vigilanza straordinaria della Protezione civile regionale, attraverso l'impiego dei volontari comunali coordinati dal Corpo forestale regionale.

Sicurezza, vigilanza straordinaria della Protezione Civile

"Fedriga si accordi con i prefetti - ha precisato Spitaleri - per ogni utile attività relativa alla collaborazione con le forze dell'ordine, ma nelle competenze proprie della Regione e dei suoi corpi, che possono essere d'aiuto in ambito di protezione ambientale o supporto logistico. Vanno però evitate interferenze e forzature: i volontari della Protezione civile regionale non sono guardie confinarie né fanno presidio e vigilanza del territorio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per Spitaleri "il corpo forestale e la protezione civile sono fondamentali per le funzioni proprie che svolgono: sguarnire tali funzioni quando l'afflusso dei migranti è appena sopra soglia, a quanto riferiscono i prefetti, è poco saggio e crea un precedente che può trasformare radicalmente la natura dei nostri volontari. Si punti piuttosto - ha concluso - a rafforzare i dispositivi di emergenza per l'accoglienza e il personale della polizia locale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Morto a soli 27 anni Nicola Biase, tenente dell'Esercito in servizio a Trieste

  • Caso positivo fa scattare una trentina di tamponi a Trieste: altri sette contagi

  • La Polizia Locale piange Sergio Zucchi, il vigile buono e dal grande impegno civico

  • Tragedia a Sella Nevea: donna 55enne muore dopo un volo di 50 metri, abitava a Trieste

  • Rissa notturna a Sistiana: in sei all’ospedale

Torna su
TriestePrima è in caricamento