Profughi, Grim: «Lieti che Dipiazza abbia capito che fenomeno va governato, ma dica con chi sta»

«Ci chiediamo cosa ne pensi la sua maggioranza, che con i profughi non vuole avere nulla a che fare. Il sindaco risponda, magari entro fine mandato»

«Dipiazza presenterà dei progetti per far lavorare i profughi: siamo lieti che il sindaco abbia finalmente capito che il fenomeno delle migrazioni va governato in qualche modo. Ci chiediamo cosa ne pensi la sua maggioranza, che continua a dire che, con i profughi, non vuole avere nulla a che fare». Lo afferma Antonella Grim, consigliere comunale Pd a Trieste e segretaria regionale del partito, commentando la decisione del sindaco di utilizzare i fondi regionali per attività lavorative che favoriscano l’integrazione dei richiedenti asilo.

Secondo Grim «siamo contenti che il sindaco Dipiazza abbia capito che sulla gestione dei richiedenti asilo non bastano gli slogan e la vuota propaganda, e che bisogna anche fare qualcosa di concreto. Ma non credo che Lega e destra siano d’accordo: ancora oggi continuano a dire che il Comune di Trieste non dovrebbe accettare i fondi della Regione per i progetti di integrazione. Dipiazza decida cosa fare e con chi sta, poi ce lo dica, possibilmente entro fine mandato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Roma boccia l'abbattimento della Tripcovich, Dipiazza su tutte le furie: "Oggi me ne andrei dall'Italia"

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

Torna su
TriestePrima è in caricamento