Raccolta alimentare per i triestini poveri, Fratelli d’Italia: «Grande successo, nuova iniziativa»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Si è conclusa la campagna “Povera Patria” di Fratelli d’Italia Trieste per la raccolta di generi alimentari e di prima necessità a favore di famiglie Italiane residenti a Trieste che si trovino in stato di povertà.

A Trieste la campagna lanciata a livello nazionale da Giorgia Meloni è stata coordinata da Salvatore Porro, Giovanni Nasti e Luigi Pastore, militanti di Fratelli d'Italia Trieste.

“Dobbiamo davvero ringraziare sentitamente i tanti Triestini che hanno voluto donare qualcosa per le famiglie italiane residenti a Trieste e tutti i volontari che hanno partecipato. In soli 5 banchetti sono stati raccolti 4 quintali di generi alimentari e ancora borsoni di vestiti e scarpe e, per San Nicolò, tantissimi giocattoli, dolciumi e libri che hanno portato tanti sorrisi ai bambini triestini” ha dichiarato il segretario provinciale di Fratelli d’Italia Trieste, Claudio Giacomelli.

“Tutto quanto è stato raccolto ed è già stato distribuito a famiglie italiane residenti a Trieste in stato di bisogno”

Ricordiamo che ci sono 4.000.000 di italiani nella fascia di povertà di cui nessuno parla perché non sono stranieri e non fanno parte di alcuna minoranza.
In Italia 1 bambino su 10 ha la famiglia che non si può permettere le festività.

Molti Triestini hanno chiesto di replicare questa iniziativa di solidarietà tricolore anche nei rioni per l’anno 2016 e organizzeremo presto quindi il rilancio dell'iniziativa. Gli Italiani devono tornare a pensarsi come “comunità” e a sostenersi tra loro; le Istituzioni non possono occuparsi di tutti tranne che della propria gente.

Torna su
TriestePrima è in caricamento