Regolamento di Polizia urbana, arrivano il divieto di sputo e le giostre solo per under 14

Insieme al daspo urbano e la multa per la "sovraffollamento" di un immobile, il vicesindaco propone altre due sanzioni

Non solo daspo urbano (ossia l'allontanamento di 48 ore per parcheggiatori abusivi, mendicanti molesti, ambulanti senza licenza, ecc) o multa per il sovraffollamento delle abitazioni civili, ma anche altri due aspetti che vanno a impattare la civile convivenza della popolazione. La delibera del vicesindaco Pierpaolo Roberti, al vaglio delle circoscrizioni e commissioni consigliari, prevede dunque due sanzioni, entrambe da 100 euro, per dei comportamenti spiacevoli come lo sputo in pubblico o l'occupazione delle giostre da parte degli over 14 anni.

Il divieto di sputo viene introdotto nel Regolamento di Polizia urbana con la lettera n) bis all'articolo 9: «(è vietato) sia per motivi igienici che per evitare imbrattamenti sputare su area pubblica (...) nonchè su qualunque attrezzatura, persona o casa». Oltre a pagare la sanzione di 100 euro, il trasgressore vedrà anche «l'addebito delle spese in caso di imbrattamenti ed il ripristino dello stato dei luoghi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quanto all'utilizzo delle giostre nei giardini, verrà sostituito la lettara v) dell'articolo 9 comma 1: «(è vietato) in tutti i giardini pubblici salire o fare uso delle attrezzature e impianti destinati al gioco di bambini da parte di chi abbia superato l'età di 14 anni. L'addebito delle spese in caso di danneggiamento e il ripristino dello stato dei luoghi saranno a carico del trasgressore o di coloro che sono tenuti alla sorveglianza del minore (oltre alla sanzione da 100 euro, ndr). È inoltre vietato fumare e consumare bevande alcoliche, fatta eccezione per gli esercizi pubblici con relativi plateatici regolarmente autorizzati». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto a soli 27 anni Nicola Biase, tenente dell'Esercito in servizio a Trieste

  • Terrore a Barcola: spari in pineta, è caccia all'uomo

  • Violenta esplosione in zona Campanelle, gravissimi due giovani

  • La Polizia Locale piange Sergio Zucchi, il vigile buono e dal grande impegno civico

  • Sparatoria con inseguimento a Barcola, arrestato a Grignano

  • Tragedia a Sella Nevea: donna 55enne muore dopo un volo di 50 metri, abitava a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento