Regolamento scuole, Paglia (Pd): "Emendamento 'anti-gender' nella 'scuola di regime'"

"Crocifisso, grembiulino e principio fondante religioso come da Regolamento, mai più pasti etnici che possano rovinare l’alimentazione della pura razza italica, va in onda a Trieste la scuola del regime!"

Maria Luisa Paglia (foto di repertorio)

"Ed ecco che all’alba del 27 novembre, quando in consiglio viene approvato il Regolamento per le scuole dell’infanzia di Trieste, la maggioranza presenta un emendamento che viene chiaramente adottato per essere in linea con la lotta contro la pericolosissima teoria gender e in coerenza con la politica medievale e retrograda del nuovo Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (Miur), dicastero guidato dal leghista Marco Bussetti". Lo dichiara Maria Luisa Paglia, capogruppo del Pd in V circoscrizione.

L'emendamento

Secondo Paglia "L’emendamento comunale introduce un nuovo comma: «Eventuali progetti o attività specificatamente non previsti nel Piano dell’Offerta Formativa della Scuola o dal Piano Triennale dell’Offerta Formativa contenente le linee guida dei servizi del Comune vertenti su temi eticamente sensibili, devono ottenere il consenso scritto delle famiglie ed assicurare la previsione di adeguate attività alternative»".

Interculturalità, Paglia (Pd): «Giunta comunale di Trieste elimina dalle mense i menù stranieri»

Organizzazioni 'in piedi'

Il che, per la consigliera significa "Addio autonomia degli insegnanti comunali, progetti come quelli per favorire la corretta educazione alle emozioni, all’affettività, progetti lodevoli come il Gioco del Rispetto, dovranno essere sottoposti al consenso delle famiglie e finalmente potranno esultare tutte quelle organizzazioni 'in piedi' che da anni conducono una lotta affinchè la scuola torni ad essere quella del 'saper leggere, scrivere e far di conto', eliminando qualsiasi indipendenza di pensiero e crescita di coscienze libere e consapevoli".

"La scuola del regime"

"Crocifisso come da Regolamento - conclude Paglia -, grembiulino come da Regolamento, principio fondante religioso, come da regolamento, progetti come imposti, mai più pasti etnici che possano rovinare l’alimentazione della pura razza italica, va in onda a Trieste la scuola del regime!".

Regolamento scuole, Brandi: "Chi non sa la lingua sarà più seguito" 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (14)

  • Non è mai da dire a un bambino "tu devi fare così altrimenti sei cattivo". Questo genera conformismo agli adulti. Pensiamoci.

  • Quando ci portavamo la merenda da casa non si potevano differenze etichette, perché potevano essere solo differenze di gusti. Siamo noi adulti a dividere i bambini etnicamente. Altrimenti i bambini si dividono naturalmente tra loro perché sono bambini e basta. Poi si riconciliano, poi si ridividono e, insomma, crescono.

  • Cosa pubblicate questa foto, non è ancora il 6 gennaio!

  • Ho sentito parecchie mamme che hanno i figli alla scuola dlel'infanzia e TUTTE hanno approvato il regolamento.

  • non si rendono conto che così perderanno altri voti,

  • anche questa e veramente brutta come le sue idee.

  • Poi quando s parla dell' alimentazione della pura razza italica supera il ridicolo... La cucina Mitteleuropea farebbe parte della cucina ( pur meravigliosa) Italiana? Me vien in mente una canzon... In zavate e capel de Pa(gl)ia... Se el Primario del ' otava division la ga molada...

  • Argomentazioni... di Paglia... Talis nomen talis woman...I sinistrati ( dalle elezioni) si appigliano ad ogni pagliuzza per denigrare l' operato della Giunta democraticamente eletta...

  • Opinione strettamente e fortunatamente personale quella della Paia, ha parlato più volte di regime senza nominare, per la prima volta, il termine "fascista" da lei generalmente abusato ... che abbia timidamente intrapreso il percorso di conversione ?!?

  • Ridicoli! “Scuola di regime” .... andate in qualsiasi altro paese del mondo e voglio vedere se cambiano l’alimentazione per i figli degli immigrati.... ma dove.... se questi non sanno integrarsi nella nostra cultura del rispetto ed anche religiosa.... che tornino a casa loro. Ripeterò all’infinito che fare i radical chic x gli immigrati e non aiutare gli italiani in difficoltà che dormono in auto e frugano nei cassonetti x mangiare è schifoso ed ipocrita..... meditate care associazioni.... meditate

    • Concordo perfettamente, brava.

  • in questo mondo senza regole dove ai giovani studenti non viene insegnato nulla sui doveri come futuri cittadini, sul rispetto verso gli altri, dove i genitori difendono ad oltranza i loro cuccioli anche dove servirebbe una bella sberla ( oh....pardon..) una società che da delle regole sia benvenuta !! bravi.

  • "Scuola di regime" solo perché coinvolge le famiglie? Perché non potete più far arrivare i denari alle vostre associazioni preferite tramite insegnanti infiltrati conniventi? Viva la nuova ritrovata alleanza tra scuola e famiglia e fuori voi, sudici manipolatori di giovani menti.

  • "Saper leggere, scrivere e far di conto" me sembra che no sia mal.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    A4, viadotto tagliamento: aperta direzione Venezia, presto Trieste (FOTO)

  • Cronaca

    Spot Terminal Passeggeri, Negrisin (Xerianpartners): “Mai specificata committenza”

  • Sport

    Tuiach perde il titolo di campione dei pesi massimi

  • Green

    Stagno a Basovizza "ripulito" da piante infestanti (FOTO)

I più letti della settimana

  • Terremoto di magnitudo 3.8 a 37 km da Trieste, sentito ai piani alti

  • Incidente sulla Costiera: frontale auto-furgone, 3 feriti gravi

  • Furgone inseguito dai Carabinieri si schianta in un frontale tra Col e Opicina

  • Schianto nella galleria di via Carnaro: grave il conducente

  • Una macchina si cappotta sulla curva dell'Italcementi, chiusa la GVT

  • Investe un'anziana in via dell'Istria e scappa: rintracciato dalla Polizia locale

Torna su
TriestePrima è in caricamento