Regione, Ussai (M5S): «Chiusura e riconversione graduale area a caldo Ferriera»

Intervento del portavoce del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale, Andrea Ussai: «Vogliamo difendere i cittadini di Trieste e gli stessi lavoratori della Ferriera dal devastante inquinamento provocato dallo stabilimento»

Il MoVimento 5 Stelle non è alla ricerca di visibilità. «Vogliamo semplicemente difendere i cittadini di Trieste e gli stessi lavoratori della Ferriera dal devastante inquinamento provocato dallo stabilimento. Se questo significa essere irresponsabili, allora siamo orgogliosamente irresponsabili».

Il portavoce del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale, Andrea Ussai, ribatte alle accuse del capogruppo del Pd ricordando che il MoVimento  - dopo aver chiesto con un primo emendamento semplicemente «la chiusura e la riconversione dell'area a caldo» (l'unica soluzione in grado di abbattere realmente le emissioni di inquinanti prodotti dalle sorgenti attive che continuano ad affliggere tutto il territorio triestino) e, dopo la discussione avvenuta in Aula - ha accettato di modificare la prima proposta inserendo il termine "gradualità", per consentire un periodo di transizione che non andasse a incidere sui lavoratori ma che indicasse la volontà politica di chiudere la parte a caldo (la più inquinante dello stabilimento) a garanzia di tutti i cittadini, lavoratori compresi.

Invece che attaccare il M5S credo che chi non ha voluto votare il nostro emendamento debba semplicemente assumersi le responsabilità delle proprie scelte - aggiunge il portavoce dichiarando di accogliere con favore le parole pronunciate dalla proprietà della ferriera sul fatto che «la cokeria non deve inquinare e non inquinerà", ma avvertendo che il MoVimento continuerà a vigilare perché, conclude Ussai, sono decenni che politici e industriali fanno le stesse promesse, puntualmente smentite dai dati sull'inquinamento ambientale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore durante l'allenamento in palestra, salvata da un infermiere in pensione

  • "Sono stato aggredito con un piede di porco", triestino all'ospedale: "Volevano entrare in casa"

  • Incidente in via Udine: insulti e minacce di morte ad un medico del 118

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

  • Trieste e Vienna sempre più vicine: in arrivo il nuovo collegamento ferroviario

Torna su
TriestePrima è in caricamento