Regione, Ussai (M5S): «Chiusura e riconversione graduale area a caldo Ferriera»

Intervento del portavoce del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale, Andrea Ussai: «Vogliamo difendere i cittadini di Trieste e gli stessi lavoratori della Ferriera dal devastante inquinamento provocato dallo stabilimento»

Il MoVimento 5 Stelle non è alla ricerca di visibilità. «Vogliamo semplicemente difendere i cittadini di Trieste e gli stessi lavoratori della Ferriera dal devastante inquinamento provocato dallo stabilimento. Se questo significa essere irresponsabili, allora siamo orgogliosamente irresponsabili».

Il portavoce del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale, Andrea Ussai, ribatte alle accuse del capogruppo del Pd ricordando che il MoVimento  - dopo aver chiesto con un primo emendamento semplicemente «la chiusura e la riconversione dell'area a caldo» (l'unica soluzione in grado di abbattere realmente le emissioni di inquinanti prodotti dalle sorgenti attive che continuano ad affliggere tutto il territorio triestino) e, dopo la discussione avvenuta in Aula - ha accettato di modificare la prima proposta inserendo il termine "gradualità", per consentire un periodo di transizione che non andasse a incidere sui lavoratori ma che indicasse la volontà politica di chiudere la parte a caldo (la più inquinante dello stabilimento) a garanzia di tutti i cittadini, lavoratori compresi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Invece che attaccare il M5S credo che chi non ha voluto votare il nostro emendamento debba semplicemente assumersi le responsabilità delle proprie scelte - aggiunge il portavoce dichiarando di accogliere con favore le parole pronunciate dalla proprietà della ferriera sul fatto che «la cokeria non deve inquinare e non inquinerà", ma avvertendo che il MoVimento continuerà a vigilare perché, conclude Ussai, sono decenni che politici e industriali fanno le stesse promesse, puntualmente smentite dai dati sull'inquinamento ambientale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da domani mascherine non più obbligatorie all'aperto e a distanza

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Geranio: i consigli per farlo crescere rigoglioso e forte

  • Addio alle mascherine all'aperto, ma a distanza di sicurezza: Fedriga firma l'ordinanza

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

Torna su
TriestePrima è in caricamento