Richiedenti Asilo, SEL FVG: «Dove li vuole mandare Fedriga?»

Il coordinatore regionale Sel Fvg Marco Duriavig ha dure parole verso l'onorevole Massimiliano Fedriga (LN) dopo la sua visita all'ex caserma Caverzarani. «Ma Lei, onorevole Fedriga, lo conosce un po' di diritto internazionale?»

Marco Duriavig, coordinatore regionale Sel Fvg sulla visita dell'onorevole leghista Massimiliano Fedriga all'ex caserma Caverzarani dichiara in una nota stampa: «Leggendo le dichiarazioni dell’onorevole leghista Massimiliano Fedriga riguardo alla sua visita all’ex caserma Caverzerani, mi sorgono spontanee alcune domande.

Dove dovrebbero andare, secondo lei Onorevole, i richiedenti asilo durante il giorno? Dovrebbero essere richiusi da qualche parte benché persone libere? Dovrebbero essere detenuti in qualche luogo e sorvegliati come delinquenti preventivi? Ma Lei, onorevole Fedriga, lo conosce un po' di diritto internazionale?

Esistono dei diritti umani che valgono per tutti, in quanto uomini e donne e non possono essere ignorati. I richiedenti asilo infatti sono persone, come Lei, e hanno i Suoi stessi diritti. Ma soprattutto non sono criminali e non possono essere detenuti in nessun luogo, a piacimento Suo o di qualcun'altro.

Se davvero Fedriga si preoccupa di dove trascorrono il tempo i richiedenti asilo, lo invitiamo a condividere la nostra richiesta ai prefetti a trovare una sistemazione adeguata per tutte queste persone senza che siano costrette a girare cercando un riparo per la notte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mi fa piacere comunque sapere che anche l'Onorevole Fedriga ieri, dopo la nostra visita dello scorso sabato 9 maggio, abbia visto con i suoi occhi le difficili condizioni in cui vivono i richiedenti asilo. Forse così ora si renderà conto che queste sono persone disposte ad affrontare qualsiasi situazione pur di trovare un po' di serenità e migliori condizioni di vita. E magari ora la smetterà di raccontare la storiella di privilegi elargiti ai profughi. Così come sarebbe il caso che la smettesse di strumentalizzare sempre le stesse cifre di spesa per l'accoglienza, senza ricordare quelle per i cittadini residenti e sapendo bene che hanno fondi di provenienze ben diversi tra loro».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Da domani mascherine non più obbligatorie all'aperto e a distanza

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • La dieta a Zona per dimagrire e migliorare le funzioni dell'organismo: come funziona

  • Covid 19: nessun morto in Fvg nelle ultime 48 ore, due nuovi casi a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento