Scoccimarro: "2020 anno della svolta 'plastic free'"

Un obiettivo che prenderà corpo attraverso progetti di comunicazione per sviluppare la consapevolezza dei cittadini del Friuli Venezia Giulia, coinvolgendo in primo luogo gli istituti scolastici e il mondo dello sport

"La Regione, in linea con la crescente sensibilità ambientale a livello globale e con il supporto dell'Agenzia per la protezione dell'Ambiente Arpa Fvg, ha condiviso con tutti i soggetti incaricati della raccolta e gestione dei rifiuti urbani la volontà di fare del 2020 l'anno della svolta 'plastic free': un obiettivo che prenderà corpo attraverso progetti di comunicazione per sviluppare la consapevolezza dei cittadini del Friuli Venezia Giulia, coinvolgendo in primo luogo gli istituti scolastici e il mondo dello sport."

Lo ha annunciato l'assessore regionale ad Ambiente ed energia, Fabio Scoccimarro, a margine dell'odierno incontro con i rappresentanti di Isontina Ambiente, A&T 2000, AcegasApsAmga, Ambiente Servizi, UTI delle Valli e delle Dolomiti Friulane, Gea, Net, UTI della Carnia, Snua e Mtf.

Rigenerazione, riuso e riciclo

"Stella polare del mio mandato è avere un Friuli Venezia Giulia a rifiuti zero. Per questo, nella legge di stabilità 2019 - ha ricordato Scoccimarro - abbiamo messo a disposizione importanti finanziamenti atti a promuovere progetti di rigenerazione, riuso e riciclo e abbiamo inteso dare vita a iniziative di divulgazione e sensibilizzazione sulle problematiche ambientali, sul risparmio energetico e sull'economia circolare."

"In collaborazione con gli enti gestori, che già si adoperano per veicolare ai propri clienti informazioni mirate, si è dunque stabilito di predisporre una capillare campagna informativa volta a rendere i giovani protagonisti di una nuova stagione di sensibilità ambientale", ha precisato l'assessore, ricordando le numeroso realtà italiane in cui bambini e ragazzi correggono comportamenti sbagliati dei genitori grazie agli insegnamenti ricevuti a scuola.

Al bando l'uso delle plastiche

"Sarà una comunicazione a 360 gradi - ha proseguito - sviluppata non solo nelle modalità tradizionali, ma anche con interventi diretti nelle aule scolastiche e in collaborazione con le società sportive, nella prospettiva di mettere al bando al più presto l'uso delle plastiche e di favorire l'impiego di contenitori in vetro e di piatti e posate compostabili."

"Una vera e propria rivoluzione culturale - ha concluso Scoccimarro - alla quale guardiamo con fiducia per il bene del territorio e delle future generazioni."

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Donna investita tra via Carducci e passo Pecorari (FOTO)

  • Cronaca

    Addio a Don Giuseppe Markuža, parroco di Sgonico

  • Cronaca

    Morde un dito e sputa in faccia alla guardia giurata: denunciato

  • Cronaca

    Danneggia un cippo di pietra e scappa: la Polizia Locale lo rintraccia

I più letti della settimana

  • Scomparso in val Rosandra, ritrovato il corpo senza vita

  • "Pensione lager" per cani: Trieste su Striscia la Notizia

  • Distrutti in porto 2500 ricambi Hyunday e Kia

  • Film Hollywoodiano a Trieste: tutti i provvedimenti di viabilità

  • Esplosione in via San Marco, persona all'ospedale

  • "Voglio assumere ma nessuno è disposto a lavorare", lo sfogo di un'imprenditrice

Torna su
TriestePrima è in caricamento