Polidori: "Rimosse le bandiere rosse in Carso"

La Polizia Locale ha effettuato una ricognizione per controllare l'effettiva rimozione delle bandiere. Il vicesindaco: "Il mio invito non aveva alcun fine repressivo"

"Oggi, 21 maggio, a tre settimane dalla festa del 1º Maggio, ho avuto il riscontro che le bandiere rosse sono state praticamente completamente rimosse da tutto il territorio del Comune di Trieste", lo dichiara il vicesindaco Paolo Polidori dopo aver avvisato i cittadini che l'affissione era sanzionabile come da regolamento di Polizia Urbana.

Bandiere rosse in Carso, Polidori - Babuder: "Sanzionabili per regolamento"

Decoro urbano e rispetto delle regole

"Da una ricognizione della Polizia Locale, anche dai borghi del Carso, sia dalle abitazioni private che dai pali dell’Acegas, non si riscontrano più infatti vessilli appesi, così come prescritto dal regolamento di Polizia Urbana, che ne prevede la rimozione entro una settimana dall’evento. Sono pertanto estremamente soddisfatto per lo spiccato senso civico di coloro i quali hanno capito lo spirito del mio intervento di una decina di giorni fa, volto al ripristino del decoro urbano e al rispetto delle regole. È stato quindi accolto il mio invito alla rimozione, che rimarco e ribadisco, non aveva alcun fine repressivo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade in acqua con la gamba fratturata: salvato "per miracolo" in porto

  • Auto con 5 persone si cappotta a Santa Croce: tre minori al Burlo

  • Piacenza-Triestina 1 a 2 | Le pagelle: bum bum Maracchi, l'Unione espugna Piacenza

  • Auto divorata dalle fiamme in garage a Valmaura, una testimone: "Ci dormiva gente, lì sotto c'è anarchia"

  • Inseguiti a Rabuiese, gettano dal finestrino la marijuana: in manette tre giovani

  • Camioncino Acegas si schianta contro un muro in via Sottomonte

Torna su
TriestePrima è in caricamento