Immigrazione, Roberti (LN): «Bloccare le frontiere, espellere i clandestini e monitorare le frontiere»

Il candidato sindaco Roberti ribadisce quanto fallimentari e problematiche si siano dimostrate le politiche di accoglienza adottate dal Pd: «Quello che andiamo predicando da mesi, e che la sinistra ha sempre smentito tacciandoci di allarmismo e visionarietà, ha trovato conferma nelle parole del capo della Procura». Necessarie azioni preventive

«Bloccare le frontiere, espellere i clandestini e monitorare con estrema attenzione le comunità presenti sul territorio per scongiurare il proliferare di cellule terroristiche» Il candidato sindaco e segretario della Lega Nord Trieste Pierpaolo Roberti fa proprio il monito del procuratore capo Mastelloni in merito alle probabili infiltrazioni di guerriglieri nei flussi migratori che interessano i Balcani. «Niente di nuovo sul fronte centrorientale: quello che andiamo predicando da mesi, e che la sinistra ha sempre smentito tacciandoci di allarmismo e visionarietà, ha finalmente trovato conferma nelle parole del capo della Procura che, pesanti come macigni, bollano di fatto come fallimentari le politiche di accoglienza del Pd». 

«Le risposte, o meglio le non risposte, fornite da Renzi e Serracchiani e la colpevole complicità del sindaco uscente hanno fatto sì che le zone di confine, anziché essere sottoposte a maggiori controlli da parte delle Forze dell'Ordine e dell'esercito, si siano trovate abbandonate a se stesse e lasciate in balia dell'ondata migratoria» continua Roberti. «E poco importa che Trieste abbia trovato posto nell'elenco delle "sorvegliate speciali" del Viminale - affonda Roberti - se non vengono contestualmente adottate misure atte a impedire l'afflusso di potenziali terroristi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Se non chiudiamo le frontiere, non espelliamo i clandestini e non monitoriamo le comunità islamiche presenti sul territorio, non metteremo mai in campo un'adeguata azione preventiva. Credo che, al di là delle marsigliesi suonate in piazza Unità - conclude Roberti -, il miglior modo per onorare i morti di Parigi sia evitare che altri innocenti paghino con la loro vita l'inconsistenza delle politiche nazionali ed europee».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

  • Fvg circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Il virus in Croazia preoccupa Lubiana, al vaglio l'ipotesi di toglierla dalla lista dei paesi sicuri

  • Come ottenere la carta d'identità elettronica a Trieste

  • Scomparsa una bambina di sei anni in Carso: ricerche in corso

  • Caso positivo fa scattare una trentina di tamponi a Trieste: altri sette contagi

Torna su
TriestePrima è in caricamento