"Ronda" della Lista Dipiazza in Stazione-Silos: «Via vai di profughi e spaccio di droga» (FOTO)

Gli esponenti politici hanno effettuato un sopralluogo chiamando anche la Polizia locale per denunciare quanto visto: «Esercenti ci hanno detto di essere in balia dello stato di degrado»

foto di Alessandro Gavagnin

La prima "ronda" spontanea di Trieste non è leghista, ma della Lista Dipiazza. In realtà più che di ronda si è trattato di un sopralluogo svolto ieri sera, 12 maggio, da alcuni esponenti della lista: Alessandro Gavagnin, Francesco Panteca, Francesco Bettio, Lorenzo Alberti, Vanessa Cason, Bruno Brescelli e Piero Colavitti. L'appuntamento, pubblicizzato su Facebook, vuole «evitare episodi di violenza come quello avvenuto l'altra sera nei pressi della stazione ferroviaria, l'unico modo con cui può intervenire il Comune è con la prevenzione e grazie all'aiuto di deterrenti! Oggi abbiamo fatto un sopralluogo nella zona limitrofa la stazione e il Silos e quello a cui abbiamo assistito è agghiacciante!», spiega Alessandro Gavagnin, promotore dell'iniziativa e autore anche di un "reportage fotografico".  

«Giovani provenienti da diversi paesi (Eritrea, Iran, Pakistan) che scavalcano le barriere del perimetro di proprietà delle ferrovie dello stato e si rifugiano nell'edificio abbandonato di proprietà della Silos Spa - spiega l'esponente dipiazzista -. Un paio di questi incuriositi si sono fermati a parlare con noi ed è emerso che prima vanno alla Caritas a mangiare e poi, vista l'assenza di posti dove dormire, si rifugiano nell'edificio abbandonato. Poi è uscito che all'interno esiste un giro di droga».

«Visto il via vai di persone, abbiamo subito chiamato la Polizia locale - continua Gavagnin -, alla quale abbiamo lasciato le nostre testimonianze; poi abbiamo assistito a un sopralluogo della zona con una volante mentre l'altra identificava chi ancora voleva entrare. Stiamo lavorando per rendere più sicura la zona: parlando con gli esercenti ci hanno detto di essere in balia dello stato di degrado, sono abbandonati soprattutto nel periodo autunnale-invernale dove i vari ubriaconi/barboni si fermano a urinare addirittura sulle porte degli esercizi commerciali».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cappotto, come scegliere il modello giusto in base alla tua silhouette

  • Malore durante l'allenamento in palestra, salvata da un infermiere in pensione

  • I metodi fai da te per pulire i tappeti in modo efficiente

  • Rissa tra giovani armati di bastoni in largo Barriera, indagini della Polizia

  • "Scambio di persona", spunta un'altra versione sull'aggressione a Muggia

  • Lite in via Carducci, intervento della Squadra Volante

Torna su
TriestePrima è in caricamento