Rosso Istria, Babuder-Polacco (FI): «Promuovere nelle scuole con iniziative culturali»

I due consiglieri di Forza Italia hanno presentato una mozione urgente al fine di diffondere la pellicola anche nell’ambito di iniziative educative e culturali promosse dal Comune

Mozione urgente

Nell’ambito della 75^ Mostra del Cinema di Venezia è stato presentato il film Red Land (Rosso Istria)” che narra la vita e la barbara violenza di cui è stata vittima, fino alla morte, Norma Cossetto – studentessa Italiana, assassinata dai partigiani jugoslavi nell’ottobre del 1943, insignita della Medaglia d’oro al merito civile alla memoria - nonché le brutalità perpetrate dai partigiani di Tito ai danni delle popolazioni civili istriane, fiumane, giuliane e dalmate, costrette all’esodo.  A tal proposito, i consiglieri comunali di Forza Italia Michele Babuder e Alberto Polacco, rilevando la fondamentale importanza di continuare a trasmettere la conoscenza delle tragedie patite nella Terra d’Istria dalla popolazione Italiana, hanno presentato una mozione urgente, volta a favorire e promuovere la visione del film anche nell’ambito di iniziative educative e culturali promosse dall’Amministrazione comunale

Le parole dei consiglieri

«Purtroppo – rileva Babuder – ancora oggi, nonostante gli anni trascorsi e l’impegno indefesso di associazioni, esuli, storici e artisti, le tragedie vissute dagli Istriani, Fiumani, Giuliani e Dalmati risultano, periodicamente, vilmente negate, contestate e rivisitate.  È dunque ancora attuale e necessario promuovere la diffusione della storia, il rispetto e la dignità delle vittime dell’odio e della furia anti italiana». Per Polacco «deve essere finalizzato ogni sforzo volto a far conoscere le vicende del confine orientale nell’ottica di una memoria condivisa, lontana da ogni negazionismo». 

Diffusione e approfondimenti

A tal fine, Babuder e Polacco, ritenendo che anche il film “Red Land (Rosso Istria)” possa contribuire alla diffusione della conoscenza e al rispetto dovuto alle vittime, auspicano la più ampia diffusione della pellicola, eventualmente anche mediante l’organizzazione, da parte del Comune, delle associazioni degli esuli e il coinvolgimento degli istituti scolastici di appositi momenti di approfondimento.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Crociere, Bucci: «Tornano le grandi navi a Trieste»

  • Cronaca

    Dipiazza contrario al raduno neofascista del 3 novembre

  • Politica

    Camber (FI): "Al Garante il compito di difensore civico"

  • Eventi

    Dallo Studio Wulz a Foto Pozzar: l'omaggio a Trieste dei grandi fotografi triestini

I più letti della settimana

  • Legionellosi, 2 casi a Trieste: come proteggersi

  • Atti osceni nel Giardino Basevi: denunciati due uomini

  • Triestina-Vis Pesaro 2 a 0 | Le pagelle: Beccaro il migliore, Coletti fa fatica

  • Alberto Angela a Miramare per una puntata di Ulisse

  • Spavento a Valmaura, tir si incendia per un guasto

  • Pedone investito da pirata della strada, trasportato a Cattinara

Torna su
TriestePrima è in caricamento