Asuits, nuovo bando per un medico al Pronto Soccorso

Il professionista ricercato dovrà essere in possesso delle competenze cliniche proprie di un medico operante in struttura di Pronto Soccorso, e dovrà garantire un'esperienza almeno decennale nell'ambito delle reti di emergenza-urgenza dimostrando comprovate capacità clinico organizzative

È stato pubblicato oggi da AsuiTs il bando per il conferimento di un incarico dirigenziale di medico in Medicina e chirurgia di accettazione e d'urgenza per il presidio ospedaliero Cattinara-Maggiore. Una risorsa che andrà a supportare l'operato del team attuale ma che avrà anche un compito particolare.

"Cerchiamo una figura dall'alto profilo professionale e dalla comprovata esperienza - ha dichiarato il vicegovernatore con delega alla Salute Riccardo Riccardi - al quale affidare un incarico di importanza strategica per il sistema dell'emergenza - urgenza di quella che sarà l'Azienda Sanitaria Giuliano Isontina: redigere un progetto di ristrutturazione e riorganizzazione dell'area emergenza-urgenza che permetta di offrire risposte adeguate alle necessità di una delle porte d'accesso più importanti al Sistema sanitario regionale".

Il professionista ricercato dovrà essere in possesso delle competenze cliniche proprie di un medico operante in struttura di Pronto Soccorso, e dovrà garantire un'esperienza almeno decennale nell'ambito delle reti di emergenza-urgenza dimostrando comprovate capacità clinico organizzative. Il medico incaricato, quindi, andrà a supportare il personale del Pronto Soccorso e Terapia d'urgenza, aumentando la dotazione di risorse mediche a disposizione nelle attività di presa in carico dei pazienti.

Inoltre sarà inserito operativamente nell'ambiente mettendosi nelle condizioni di analizzare e supervisionare i processi clinici ed organizzativi della struttura: questo gli darà modo di elaborare un progetto di riorganizzazione dell'area dell'accettazione ed emergenza del presidio ospedaliero Cattinara-Maggiore, integrandolo in una visione più ampia che coinvolge anche il sistema di gestione delle urgenze e dei vari servizi territoriali.

"Le criticità vanno risolte con provvedimenti strutturali: le attività di pronto soccorso di AsuiTs lavorano costantemente in situazioni di sovraccarico e questo provoca disagi agli utenti e agli operatori. Questo provvedimento, nei tempi e nei modi che abbiamo scelto, serve a dare una risposta quanto più rapida possibile a questa situazione però aprendoci a una prospettiva di lunga durata che ci permetta di affrontare anche il futuro e non solo il contingente", ha concluso Riccardi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Tuiach porta in tribunale Parisi ma perde la causa

  • Sara Gama corregge giornalista di Sky: "Trieste è in Venezia Giulia"

  • Brutto incidente in superstrada, due persone a Cattinara

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

  • Minorenne picchiato da un 'ambulante': il racconto della vittima

Torna su
TriestePrima è in caricamento