Bestemmie su YouTube, Savino (FI): «Questa pratica incivile va bloccata»

L'onorevole Sandra Savino chiede un intervento anche della presidente della Camera Laura Boldrini

Sandra Savino

«Inaccettabile che una delle più importanti piattaforme consenta la blasfemia, anzi alcuni utenti ci guadagnano pure».
La denuncia è dell’onorevole di Forza Italia, Sandra Savino, che chiede un intervento deciso anche della presidente della Camera, Laura Boldrini. «La bestemmia - rileva la coordinatrice regionale in Friuli Venezia Giulia - è ancora punita con una sanzione amministrativa, non vedo perché in rete non vi siano strumenti per bloccare questa pessima ed incivile abitudine».

«La cosa più grave - rileva la parlamentare azzurra - è che ci sono ragazzi che creano proprio sulla bestemmia il loro successo in particolare puntando su utenti giovanissimi. Non va dimenticato che chi carica video su YouTube spesso ha anche dei ricavi ed è “spalleggiato” da importanti società di comunicazione».
«Auspico - conclude Savino - che la presidente della Camera abbia il coraggio di denunciare questa pratica incivile visto che offendere qualcuno è la stessa cosa che offendere i simboli religiosi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • "Non si potrà fare nulla senza di noi": anche a Trieste i manifesti contro Di Maio

  • Coronavirus: un caso sospetto a Monfalcone, ma il test è negativo

  • L'allarme coronavirus tra ordinanze, dubbi e chiusure: tutti gli aggiornamenti in regione

  • Forti dolori addominali e in stato d'agitazione, 19enne intossicato finisce a Cattinara

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

Torna su
TriestePrima è in caricamento