Trasferimenti migranti, Schiavone: «Una non-notizia»

«Sono trasferimenti che avvengono bisettimanalmente da mesi, in altri luoghi della regione o in Italia»

Foto di repertorio

Dopo le dichiarazioni dell'assessore regionale alle autonomie locali Pierpaolo Roberti, che parla di un trasferimento di 30 migranti da Trieste (più altri 50 nei prossimi giorni), il presidente di Ics Gianfranco Schiavone definisce l'annuncio «una non-notizia. Sono trasferimenti che avvengono bisettimanalmente da mesi, in altri luoghi della regione o in Italia, ma chissà perché se ne parla solo adesso che le questioni dei bivacchi e della rotta balcanica sono tornate alla ribalta». 

Ics: "I toni di Fedriga sono violenti e impropri"

Aumento degli arrivi

«Una vera notizia consisterebbe in un aumento dei trasferimenti, tenendo conto dell'aumento degli arrivi, ma questi trasferimenti non sono una novità e non sono merito del governo regionale - ribadisce Schiavone - l'assessore Roberti rivendica una paternità che non gli appartiene: un'operazione veramente infima».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piazza Sant'Antonio "musicale", da Londra arriva il progetto da sogno

  • Brutto incidente a Servola, quattro persone all'ospedale

  • Come coltivare in casa l'aloe vera, una pianta dai mille benefici

  • Auto divorata dalle fiamme in garage a Valmaura, una testimone: "Ci dormiva gente, lì sotto c'è anarchia"

  • Triestina-Cesena 4 a 1 | Le pagelle: poker servito, il Rocco: "Vi vogliamo così"

  • Gubbio-Triestina 2 a 0 | Le pagelle: brutta e senz'anima, Offredi affonda l'Unione

Torna su
TriestePrima è in caricamento