Bici e turismo sostenibile: Trieste si prepara ala settimana della mobilità

La proposta di aderire alla "Settimana Europea della Mobilità 2019" arriva dalla VI Circoscrizione. Tra le iniziative la gara fra cittadini basata sul numero di passi per settimana e passeggiate naturalistiche per un turismo sostenibile

La VI Circoscrizione definirà  domani, 24 luglio, in Consiglio la sua partecipazione alla “Settimana Europea della Mobilità 2019”. Un appuntamento promosso dalla Commissione Europea e giunto quest’anno alla 18a edizione, che offre alle amministrazioni e ai cittadini l’occasione per ripensare il ruolo delle strade urbane e sperimentare soluzioni pratiche per affrontare sfide come l’inquinamento o la congestione del traffico, al fine di migliorare la qualità della vita delle nostre città.

Le proposte

Una partecipazione che non sarà solo passiva ma ricca di proposte tra cui:

- una gara fra cittadini basata sul numero di passi per settimana, usando contapassi o applicazioni per telefono; 
- grazie all'aiuto delle persone a ridotta mobilità e dei ciclisti, che siano segnalati ostacoli e pericoli per la sicurezza della loro mobilità, inviando foto esplicative delle suddette criticità, cui seguirà il riconoscimento di quelle più efficaci e la segnalazione “monitorata” da parte nostra agli Uffici competenti;
- la chiusura ai veicoli per 5 minuti di Strada di Rozzol coincidente col passaggio di alunni e adulti nell'ultimo tratto Pedibus della scuola Giotti ;
- alcuni esperimenti di 'turismo sostenibile', iniziando con una passeggiata naturalistica guidata all'interno del Bosco Farneto alla scoperta di storia e natura, poi la Passeggiata Storico-Culturale Nei Borghi Di Longera e Borgo storico di Cattinara  /  Zgodovinsko- Kulturni Pohod Iz Katinare Do Lonjerja / (in italiano e sloveno), ed infine un percorso a S.Giovanni sulle 'vie  dell'Acqua;
- la partecipazione alla “Pedala Trieste” che parte dal piazzale Alcide de Gasperi.

Emissioni zero

L'edizione di quest’anno punta l’attenzione sulla sicurezza degli spostamenti a piedi o in bicicletta e sui benefici che ne derivano per la nostra salute, l’ambiente e, ovviamente, anche per il portafoglio. Benefici non da poco dato che le emissioni zero e aiutano a mantenere sani il nostro cuore e il nostro corpo.
Proprio per questo la VI circoscrizione propone all'Amministrazione Comunale "che in via sperimentale in quella settimana siano decongestionate le zone prossime alle scuole con scelte già adottate in altri contesti: vie chiuse nell'orario di entrata degli alunni e/o limitazioni di velocità a 30 km/h nelle vie degli Istituti Scolastici". Oltre ad avviare la sostituzione degli attuali mezzi pubblici con vetture a basso impatto e ad alta efficacia, come in altre città, favorendo anche l’uso del trasporto pubblico. 

Al termine dell'iniziativa verrà organizzata una giornata divulgativa nella quale verrà fatto il bilancio dei risultati “sperimentati” nella Settimana, esponendoli ai cittadini e agli amministratori, anche con una mostra fotografica, e premiando i più attivi camminatori e i fotografi di ostacoli alla mobilità. 

Le associazioni aderenti


Alle iniziative della Circoscrizione collaboreranno il Comitato dei Genitori del Tiziana Weiss, Fiab Legambiente, Slovensko Kulturno Društvo Lonjer-Katinara/Circolo Culturale Sloveno Lonjer-Katinara,  i Ragazzi di FridayforFuture, la Società Adriatica di Speleologia (SaS),  la Unione Italiana Sport per Tutti (Uisp).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dimagrire in fretta, i trucchi per accelerare il metabolismo

  • Lite in via Carducci, intervento della Squadra Volante

  • Segnala il furto di una macchina a Montedoro, ma per il Direttore e la Polizia non v'è traccia

  • Pugno di ferro del Questore, giù la saracinesca del bar Moderno

  • Maxi evasione per oltre due milioni di euro, nei guai autonoleggio con finte sedi in Slovenia

  • Colpi di pistola contro un migrante in Croazia, è grave in ospedale a Fiume

Torna su
TriestePrima è in caricamento