Vaccini, Serracchiani: «Brandi sbaglia interlocutore, vada da Fedriga»

«Ho chiesto che fosse estesa l'obbligatorietà dei vaccini anche agli operatori sanitari presenti nelle strutture ospedaliere»

«In Conferenza delle Regioni ho chiesto che fosse estesa l'obbligatorietà dei vaccini anche agli operatori sanitari  presenti nelle strutture ospedaliere. L'assessore Brandi sbaglia interlocutore quando mi rimprovera di non aver fatto nulla: vada da Fedriga».

Lo afferma la deputata del Pd Debora Serracchiani, che replica all'assessore all'educazione del Comune di Trieste, Angela Brandi, ricordando anche che «l'indicazione specifica faceva parte di una serie di altre osservazioni ed emendamenti contenuti nel parere sulle disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale. I l provvedimento era dettato dalla necessità di emanare linee guida per garantire in maniera omogenea sul territorio nazionale le attività di prevenzione, contenimento e riduzione dei rischi per la salute pubblica. Nello specifico, la norma rendeva obbligatorie e gratuite una serie di vaccinazioni e prevedeva - conclude - sanzioni amministrative pecuniarie in caso di mancata osservanza dell'obbligo vaccinale».

Potrebbe interessarti

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Come lavare i cuscini in modo corretto, consigli utili

  • Pomodori secchi, proprietà benefiche e preparazione in casa

  • Usi e benefici della lavanda, come coltivare la pianta dal profumo incantevole

I più letti della settimana

  • Schianto mortale a Sant'Andrea: 54enne perde la vita

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Incidente in ex GVT: padre e figlia in ospedale

  • Quattrocento posti per diventare operatore socio sanitario, al via i corsi gratuiti

  • Polli: "Non fuggono dalla guerra, sono palestrati", ma è una foto del cantante Tequila Taze

  • Malore in spiaggia, bambina finisce al Burlo

Torna su
TriestePrima è in caricamento