Via Imbriani pedonale, FareAmbiente: «Utile per combattere inquinamento e favorire commercio»

«Necessaria però una progettualità generale integrata con gli strumenti pianificatori locali come piano del traffico e piano regolatore»

«Favorevoli all’incremento delle aree pedonali nel centro cittadino, sia per combattere l’inquinamento che per favorire le attività commerciali e turistiche, ma che ci sia una progettualità generale integrata con gli strumenti pianificatori locali come piano del traffico e piano regolatore, nonché condivisa nella gestione del trasporto pubblico per non penalizzare la qualità della vita dei cittadini e la mobilità delle categorie più deboli – così si esprime Giorgio Cecco coordinatore di FareAmbiente sull’idea di chiusura al traffico di via Imbriani».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Già a suo tempo abbiamo contrastato soluzioni discutibili, come quella proposta dalla passata amministrazione con la paventata chiusura della via Mazzini, pur nel rispetto dell’ambiente e verso azioni antinquinamento siamo certi che ora l’attenzione verso i bisogni dei cittadini sia più evidente e ci aspettiamo quindi soluzioni sia utili che sostenibili» sottolinea Cecco

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Coronavirus, altra impennata in Fvg: 147 positivi e sei morti, i contagiati sono oltre 1100

  • I contagiati salgono a 874, decessi a quota 47: il bollettino di oggi in Fvg

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • La Regione conferma il blocco totale, Fedriga firma una seconda ordinanza

  • Coronavirus, altro balzo in avanti: in Fvg i contagiati ora sono 1223, 13 guariti in più

Torna su
TriestePrima è in caricamento