Violenza a minorenne, Serracchiani: «Atto odioso da profugo»

«Un atto socialmente e moralmente ancor più inaccettabile quando è compiuto da chi chiede e ottiene accoglienza nel nostro Paese»

«La violenza sessuale è un atto odioso e ripugnante sempre, ma risulta socialmente e moralmente ancor più inaccettabile quando è compiuto da chi chiede e ottiene accoglienza nel nostro Paese». Lo ha affermato la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani, commentando il tentativo di stupro nei confronti di una minorenne avvenuto ieri sera a Trieste da parte di un cittadino iracheno richiedente asilo.

Per Serracchiani «in casi come questi riesco a capire il senso di rigetto che si può provare verso individui che commettono crimini così sordidi. Sono convinta che l’obbligo dell’accoglienza umanitaria non possa essere disgiunto da un altrettanto obbligatorio senso di giustizia, da esercitare contro chi rompe un patto di accoglienza. Per quanto mi riguarda, gesti come questo devono prevedere l’espulsione dal nostro Paese, ovviamente dopo assolta la pena. Se c’è un problema di legislazione carente in merito – ha aggiunto Serracchiani - bisogna rimediare». La presidente ha voluto esprimere «massima solidarietà verso la vittima della violenza e gratitudine alle forze dell’ordine che hanno assicurato alla giustizia l’assalitore».

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • Non capisco i numerosi attacchi dalla sua stessa parte politica. Ha fatto affermazioni di semplice buon senso che solo il pregiudizio ideologico fine a se stesso potrebbe offuscare.

  • Cara Serracchiani, dighe al tuo capo Renzi che faxi qualcossa... invece de andar a traghettar migliaia de furbetti dalle coste libiche !

  • De no creder. Ma chi governa sto paese? Chi ga la magioranza in parlamento?

  • Devono essere espulsi subito e la pena devono scontarla nei loro Paesi e non, a spese nostre, nelle nostre carceri.

  • dopo che te ga contribuido a crear sta situazion ancora te ga el coraggio de verzer bocca. te son senza vergogna.

    • Tra l'altro questo era noto alle forze dell'ordine, aveva precedenti per rapina e violenze in famiglia... e non l'hanno mandato a casa... anzi era in giro in stazione libero di fare danni

Notizie di oggi

  • Politica

    Gioco d'azzardo: raddoppiano le sanzioni e si rischia la sospensione dell'attività

  • Cronaca

    Pip-nic in piazza Libertà: interviene la Polizia locale (FOTO)

  • Sport

    "Un campione per amico": 900 bambini incontrano 4 eroi dello sport (FOTO-VIDEO)

  • Cronaca

    Piazza unità si spacca di nuovo, Roberti: «Ripristino previsto entro 2 giorni» (FOTO)

I più letti della settimana

  • Deceduto Fabrizio Belloni, fondatore della Lega Nord Trieste

  • Dall'encefalite da zecca al virus del Nilo occidentale: pronto il "Piano regionale emergenze infettive"

  • Ferriera, Comitato 5 dicembre: «È ora di passare all'azione a oltranza»

  • Problema nutrie, Dal Zovo (M5s): «No alle armi: si preferiscano metodi ecologici»

  • Brexit, Serracchiani: «Fvg pronto ad ospitare la Bers, Porto Vecchio location ideale»

  • Ursus, Serracchiani: «Vivrà nuova stagione grazie a cinema, concerti e ristrutturazione»

Torna su
TriestePrima è in caricamento