Violenza sessuale stazione, Pd: «Fatto gravissimo che va punito severamente»

Antonella Grim e Adele Pino, segretarie rispettivamente del Pd Fvg e del Pd di Trieste e l'europarlamentare del Pd Isabella De Monte, condannano l'episodio avvenuto in stazione

«La violenza subita dalla diciassettenne a Trieste nella stazione ferroviaria è un fatto gravissimo, che va punito con la massima severità. E che a compiere un gesto simile sia stato un richiedente asilo accolto dalla nostra comunità lo rende ancora più intollerabile». Lo affermano Antonella Grim e Adele Pino, segretarie rispettivamente del Pd Fvg e del Pd di Trieste, che aggiungono che «i nuovi centri prospettati dal ministro Minniti vogliono essere una risposta concreta proprio per gestire situazioni critiche e aumentare la sicurezza».

«La destra e la Lega Nord in questi anni non ha fatto nulla – osservano Grim e Pino – se non lucrare politicamente sull’immigrazione. Noi invece stiamo mettendo in campo misure nuove per governare un fenomeno estremamente complesso, sul quale chi ci ha preceduti ha fatto solo danni. Il piano del Viminale è una risposta a situazioni che vanno governate con strumenti nuovi e incisivi».

Secondo Grim e Pino «pur non mettendo in dubbio il dovere di accogliere chi ne ha davvero bisogno in ossequio alle norme e come gesto di solidarietà umana, per persone che si macchiano di tali reati non può esserci posto nella nostra comunità».

Con la stessa severità, si esprime anche l’europarlamentare del Pd Isabella De Monte: «Quanto successo a Trieste è grave e suscita uno sdegno profondo, perché tradisce lo sforzo della nostra comunità. Alla brutalità di un reato che indigna sempre e comunque, si aggiunge la comprensibile incredulità nel vedere tradito lo sforzo collettivo dell’accoglienza, che è doverosa, ma che non può valere per chi delinque».

Secondo De Monte «simili reati, commessi contro chiunque e da parte di chiunque, sono abominevoli e vanno puniti sempre, ma posso capire la rabbia e lo spaesamento che casi come questo suscitano tra le persone. Nel nostro Paese ci deve essere posto per chi ne ha diritto e necessità, non per chi delinque, non rispetta le leggi e le nostre regole del vivere civile. La solidarietà è sacrosanta – osserva De Monte - così come tutti gli sforzi concreti per favorire l’integrazione, ma chi delinque non merita la nostra accoglienza».

«Quanto alle bassezza di certa politica – commenta De Monte – credo che gli esponenti della destra che oggi sbraitano contro il Pd dovrebbero essere in imbarazzo, visto che i loro Governi hanno fallito e non hanno avuto nessun peso in Europa. Grazie a loro abbiamo il Trattato di Dublino».

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino, quali sono i sintomi e come comportarsi nel caso di morso

  • Freschi di stagione o secchi, ecco perché mangiare fichi fa bene alla salute

  • Canizie precoce, cause e rimedi per prevenire la comparsa dei capelli bianchi

  • Gusti estivi, idee per 4 ricette sfiziose a base di zucchine

I più letti della settimana

  • Ragno violino, quali sono i sintomi e come comportarsi nel caso di morso

  • Morta la bimba di 4 anni rimasta in auto sotto il sole rovente a Rovigno

  • Zalone girerà a Trieste: si cercano 1000 comparse "di tutte le etnie"

  • Cancro al polmone e malattie respiratorie, Trieste tra le città italiane più colpite

  • Esercito in centro, Famulari: "Non sono la miglior accoglienza per una città turistica"

  • Risse e chiasso: licenze sospese a due bar

Torna su
TriestePrima è in caricamento