C.S.I Trieste: in via Roma l'Escape Room più tecnologica mai realizzata (FOTO)

Sopralluogo tecnico, analisi e ricostruzione della scena del crimine: sarete voi i protagonisti del team investigativo di Trieste

foro CSI trieste

 In via Roma 20 arriva C.S.I. Trieste, l' Escape Room più tecnologica mai realizzata. Una stanza piena di segreti ed indizi vi aspetta per risolvere in un'ora di tempo, il caso di una modella trovata morta durante un servizio fotografico.

Sarete voi il team investigativo che si occuperà di trovare il colpevole negli spazi degli XHrecording studios, accuratamente allestiti per ricreare gli scenari del celebre telefim.

«Questa volta non si tratta della solita Escape Room ma di una Reality Room. Infatti chi lo desidera potrà essere filmato da camere a 360° o da una GoPro in modo tale da avere una vera e propria "puntata" della risoluzione del caso». Ci rivela Marco Rasman, uno degli ideatori di questa "room".

Ma non solo, negli XHstudios vi aspettano anche numerosi effetti speciali cinematografico teatrali per ricreare una vera atmosfera da film e per calarvi  nella sua intricata trama. Luci a led multicolor, effetti laser, mixer luci, torce per impronte UV, torce a LED, video proiezioni, montaggi video cinematografici dedicati, effetti speciali audio,carrucole e meccanismi... Insomma, di certo non solo i soliti lucchetti.

«Ci sarà anche un figurante poliziotto –aggiunge Marco– per rendere ancora più viva l'esperienza. La trama è molto ben articolata e bisognerà ingegnarsi in varie maniere per risolvere il caso. Ma quello che vi posso rivelare ora è che non si fermerà a questo episodio: abbiamo creato un'intrigante trilogia».

Il caso può essere risolto da gruppi da 2 a 8 persone ed è possibile aderirvi in quattro differenti turni a seconda delle vostre esigenze. Le iscrizioni si possono fare comodamente da casa, infatti basta andare sul sito e cliccare il tasto "prenota" .

La storia

Presso gli XHrecording studios di Trieste è stato rinvenuto il corpo di una modella non ancora identificata con evidenti ferite multiple sul fianco con conseguente interessamento del cuore ed emorragia. La dimensione e la forma delle lesioni escludono l'uso di un' arma da fuoco o da taglio. Principale sospettato è il "fotografo" che ha noleggiato la sala per lo shooting fotografico e che dal momento del ritrovamento del cadavere da parte tecnici degli studios, risulta scomparso. Sono state ritrovate svariate prove ed indizi non convenzionali... Il caso per la sua complessità viene passato dalla polizia locale ad una nuovo corpo speciale; la Classe Scientifico Investigativa C.S.I. Trieste affiancata per formazione dall' F.B.I.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

  • Minorenne picchiato da un 'ambulante': il racconto della vittima

Torna su
TriestePrima è in caricamento