← Tutte le segnalazioni

Nue, black-out informatico di oltre mezz'ora di tutte le postazioni della Sores

Redazione

«Ieri sera poco dopo le 19.30 e per oltre mezz’ora diversi cittadini che avevano chiamato il 112 per soccorso sanitario son dovuti rimanere in attesa per diversi minuti, anche dieci e più, prima di poter chiedere aiuto all’operatore sanitario della SORES 118». Si legge in una nota stampa diffusa da Costituzione32.

«Si è trattato dell’ennesimo black out del sistema informativo e telefonico della SORES di Palmanova, che sarebbe rimasta isolata dal mondo se gli infermieri di servizio non avessero usato i loro telefonini privati».

«La O.S. FIALS ha denunciato senza mezzi termini la vulnerabilità e insicurezza dimostrata dall'attuale sistema informatico in uso presso la Centrale di Palmanova ribadendo la preoccupazione per il rischio a cui i cittadini vengono esposti».

Qui la segnalazione del delegato sindacale FIAS presso Egas:

«La presente per segnalare il grave episodio accaduto ieri sera 17.5.2018 alle ore 19.30 circa, quando si è verificato un black-out informatico di tutte le postazioni della SORES; il black-out si è manifestato con crash progressivo di tutti i posti operatore, preannunciati dalla comparsa sulle postazioni dal messaggio "FVG non risponde". Si sono progressivamente spenti e/o bloccati sia il gestionale CUS che il pannello sinottico degli interventi in gestione ed in attesa di essere gestiti.

Anche i POT si sono bloccati ed era impossibile ricevere le chiamate trasmesse dal NUE su coda viola, rossa, gialla, verde; era possibile ricevere, ma solo su 1 posto operatore, a qualche chiamata su linea bianca; risultava però impossibile effettuare chiamate in uscita.

Pertanto, per allertare telefonicamente le postazioni delle autoambulanze e/o raggiungerle sui cellulari di servizio, gli infermieri presenti hanno dovuto utilizzare i propri telefoni cellulari. Sono stati effettuati inizialmente diversi tentativi di riavvio delle postazioni ma purtroppo senza esito; il sistema radio fortunatamente ha funzionato e le comunicazioni con i mezzi di soccorso sono state così garantite. 2 infermieri si sono recati nella sala operativa NUE per ricevere le chiamate di competenza sanitaria, trasmettendole ai colleghi in sala operativa SORES, sempre utilizzando i propri telefoni cellulari.

Nuovamente, come verificatosi anche in occasione del grave black-out del 22.9.17, solo grazie alla grande competenza e professionalità, gli infermieri presenti sono riusciti ad evitare il verificarsi di gravi incidenti. Il blocco si è protratto sino alle 20.15 circa, quando il sistema ha ripreso gradualmente a funzionare nuovamente; è stato comunque necessario effettuare un riavvio completo di tutte le postazioni.

Un tanto non fa che confermare quanto già più volte segnalato (le segnalazioni complessive saranno probabilmente migliaia), con l'aggravante del tempo estremamente lungo in cui il black-out si è protratto e della tipologia di problema verificatosi

Riteniamo che quanto accaduto sia estremamente grave e che ormai sia necessario e non più procrastinabile risolvere urgentemente i problemi presenti.

Rinnoviamo nuovamente con forza la nostra preoccupazione per la vulnerabilità e insicurezza dimostrata dall'attuale sistema informatico in uso e che troppo spesso costringe gli operatori a svolgere la loro attività in condizioni estremamente critiche e con esposizione di responsabilità. Non ultima in ordine di importanza è la preoccupazione per il rischio a cui i cittadini vengono esposti ogni qualvolta si verificano eventi di tale gravità».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

  • Segnalazioni

    "Vergognosa ingiustizia e inciviltà a San Giacomo"

  • Cronaca

    Doppio furto a Opicina, l'appello della famiglia

  • Offerte di lavoro

    Chiara Natural cerca agenti di commercio

Torna su
TriestePrima è in caricamento