← Tutte le segnalazioni

Altro

Nuovo Cine Swarovski, un lettore: "Uno spettacolo tutto triestino da non perdere"

Che io sia un amante della mia città e del suo dialetto è cosa risaputa ormai da tutti quelli che mi conoscono e che leggono i miei scritti e apprezzano le mie fotografie relative ai molti spettacoli che vengono proposti nella nostra città, ma vorrei ancora una volta segnalare ai miei concittadini uno in particolare che, secondo il mio modesto parere un triestino non può perdere, mi sto riferendo a quello programmato in questi giorni al Bobbio dal titolo “Nuovo Cine Swarovski”. Perchè ho voluto citare questo e non i tanti altri che pure sono stati altrettanto stupendi? Ma perchè questo lo ritengo un vero e proprio inno al nostro meraviglioso dialetto e anche perchè molti degli attori come pure la regia sono autoctoni.(in dialeto si direbbe “Domaci”) Partendo dalla regia che è opera di Davide Calabrese che oltre ad aver creato un musical veramente esilarante è anche triestino doc e questo non guasta....( Uno dei componenti degli Oblivion) e come non citare le coreografie di Alberta Izzo, le musiche dei nostri Sardoni Barcolani Vivi e via via gli arrangiamenti di Valdemarin, le luci di Guastini e le scene e costumi di Stanisci. Ma ecco il punto di forza dello spettacolo la sempre e unica Regina del nostro dialetto l'intramontabile Ariella Reggio che ancora una volta tiene il palcoscenico come solo lei sa fare abbinando simpatia ad una grinta incredibile. Ma al fianco della nostra Regina vanno citati tutti gli altri attori di alto livello che hanno partecipato a questa avventura, cominciando da Marzia Postogna che tutti conoscono sia per la recitazione che per la bellissima voce oltre che essere anche lei beniamina locale, il poliedrico showman Leonardo Zanier, l'impeccabile attore Adriano Giraldi e i bravissimi Giacomo Segulia e Daniela Gattorno. La trama di questo musical in breve è quella di voler valorizzare il nostro meraviglioso dialetto che sta scomparendo dando la possibilità a tutti di gestire spazi gratuitamente al fine appunto di promuovere questa crociata ed è proprio dal disuso cinema Cristallo che nascerà appunto il scintillante cinema Swarovski. Se posso dare un mio spassionato giudizio dello spettacolo, direi che oltre che aver apprezzato gli artisti e chi li ha diretti in modo magistrale, ho trascorso una serata veramente eccezionale e questo non lo dico solamente perchè parte di questi li conosco personalmente. Concludo con il dire che è altamente apprezzabile l'idea che la Contrada sta portando avanti da tempo con l'iniziare l'anno teatrale con uno spettacolo dedicato al nostro meraviglioso dialetto perchè questo sicuramente fa ben sperare per il suo futuro. Fabricci Paolo

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
TriestePrima è in caricamento