← Tutte le segnalazioni

Disservizi

Segnalazioni: Marciapiedi pieni di buche ed asfalto che si sgretola in via Forlanini

Via Carlo Forlanini · Chiadino - San Luigi - Rozzol

~~Trieste, al via il Piano Cantieri da 12 Milioni di Euro


"Alla prova dei fatti !! Vedremo se FINALMENTE verrà ripristinato il marciapiedi pieni di buche e l'asfalto che si sgretola di via Forlanini davanti la scuola di Melara.

Problema più volte segnalato ma finora il Comune ha fatto sempre orecchie da mercante,  non rispondendo nemmeno alle lamentele dei cittadini sui media locali, vero sindaco Cosolini?

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • Avatar anonimo di vittorio
    vittorio

    rita loro vanno con l'auto blu !

  • Avatar anonimo di rita
    rita

    Andate voi amministratori comunali magari in sedia a rotelle su questi percorsi di guerra che si fanno chiamare marciapiedi

  • Avatar anonimo di sandra
    sandra

    MI ASSOCIO.... ai commenti peraltro giusti che condivido . URGONO RISPOSTE DA SUBITO.

  • Avatar anonimo di Elisabetta
    Elisabetta

    Sono d'accordo con maria sarebbe auspicabile avere risposte da chi è deputato e pagato per darle , oltre che una questione di educazione . Domandare è lecito , rispondere è cortesia !

  • Avatar anonimo di Argia
    Argia

    Vanno bene rifare le strade per il giro d'italia in bicicletta ma pensate anche di asfaltare i marciapiedi sopra segnalati prego . grazie . Ora potete spendere 12 milioni di euro , usateli per fare il bene dei cittadini.

  • Avatar anonimo di Elisabetta
    Elisabetta

    Ma scusate l'ufficio stampa del sindaco Cosolini gli segnala le notizie ? Spero e credo di si ed allora rispondete ai cittadini che non sono sudditi e segnalano disservizi sul territorio che voi amministrate ? Ps: non ve lo ha ordinato il medico a fare il Sindaco , Assessori , passa carte ecc . ecc.

  • Avatar anonimo di rita
    rita

    ~~Inizio dal titolo della Segnalazione : “Caro sindaco , provi a muoversi a Trieste in sedia a rotelle “ pubblicata sul quotidiano locale . Faccio mie le giuste lamentele di chi Le ha scritto questo accorato appello. Disagi che di fatto limitano e di molto il vivere una serena quotidianità . Vita dura per chi si muove in carrozzina , di fatto una barriera architettonica o un marciapiede dissestato sono un impedimento che limita o rende impossibile la fruizione di spazi , edifici , strutture, ostacolando in particolare il passaggio a persone in difficoltà motorie ( portatori di handicap costretti a muoversi su sedia a rotelle ) , ma anche anziani , bambini . Dobbiamo fare qualcosa , dobbiamo aiutare i nostri concittadini in difficoltà per aiutare il sociale , è una vergogna rimanere insensibili indifferenti .Ci sono interventi da fare subito e qui mi riferisco principalmente alle buche sui marciapiedi che la giunta precedente aveva iniziato a riparare e ora si tratta di proseguire l’opera anche uscendo dal famigerato patto di stabilità. Ci sono urgenze prioritarie che il signor sindaco Cosolini come fa un buon padre di famiglia deve dare la precedenza . Si sa che i marciapiedi sono notoriamente calpestati da tutte le persone , giovani o anziani e persone sulla sedia a rotelle come è il caso di D. A. e chi di dovere sindaco in primis e giunta dovrebbero riparare al fine di evitare cadute con conseguenze anche dolorose e spiacevoli tanto più in quanto Trieste sia una città attenta forse più delle altre al disagio sociale in generale . L’autrice della segnalazione poneva l’accento che in sintesi quanto sia facile sventolare la bandiera del “ sociale “ riempendosi la bocca di tante belle parole, di tanti fantastici propositi , di meeting e riunioni , progetti ….per concludere …… che gli ipotetici beneficiari di tutto ciò forse hanno più semplici priorità. La maggior parte dei Comuni ed anche Trieste dispone di risorse considerevoli, inutilizzabili proprio a causa del Patto di stabilità. Con questi soldi si potrebbero avviare (e terminare) moltissime opere di pubblica utilità con le quali migliorare significativamente la vita quotidiana delle persone e nutrire il tessuto economico locale. Per i disabili muoversi in città non è una cosa facile: serve grinta e tanta forza di volontà per districarsi tra i mille ostacoli della nostra bella città. Altre barriere sono invece dovute alla poca attenzione dei cittadini; basterebbe un po’ di attenzione in più e un pizzico di solidarietà umana, per vederli subito risolti. L’occupazione abusiva dei marciapiedi con auto in sosta da parte di alcuni cittadini decisamente poco sensibili è qualcosa che, oltre a dare fastidio, si trasforma in un insopportabile sopruso per chi ha difficoltà motorie, per non vedenti, mamme con passeggini o anziani con deambulatore. Anche biciclette e motorini, se parcheggiati male sul marciapiede, possono rappresentare un grave ostacolo, così come le auto che ostruiscono gli scivoli del marciapiede. Cari concittadini pensiamoci , prima di parcheggiare le nostre automobili ostruendo dei passaggi preziosi , davvero pensiamoci due volte ! In più come rivelava la segnalazione di A. C. marciapiedi che sono davvero sconquassati , di sicuro sono un deterrente per chi sta su una carrozzina e sperare di non aver fratture, collare ecc… così almeno si risparmia le dolorose vibrazioni ! ! La libertà di muoversi è alzarsi al mattino e decidere dove andare a fare shopping, senza dover pensare se quella via o quel negozio sono accessibili ; è poter recarsi autonomamente per delle cure magari all’ospedale , è non dover frequentare gli stessi posti solo perché sono comodi ma anche perché ci piacciono . libertà di muoversi è fissare un appuntamento con un amico ,con la fidanzata , con il collega dove ci pare e piace e non decidere dando la priorità a marciapiedi  che sembrano devastati da un bombardamento scalini o rampe . Libertà di muoversi per tutti i concittadini a Trieste significa anche semplicemente andare spedire una raccomandata nell’ufficio più vicino e non quello più accessibile . Ma soprattutto signor sindaco , signori della giunta  soprattutto la libertà di essere liberi di fare da soli senza l’aiuto di nessuno percorrendo marciapiedi strade viottoli in piena libertà . Grazie per quanto porrete in essere di vostra competenza signori amministratori , ora tocca voi ad agire se vogliamo tutti appartenere ad un consesso umano che si voglia dire civile .  

  • Avatar anonimo di maria
    maria

    Signor sindaco che sono numerose le persone che transitano per quei marciapiedi oltre i ragazzi accompagnati dai loro genitori che frequentano la scuola molti vanno a fare la spesa in un vicino supermercato altri vanno al vicino ospedale , ed altri corrono ...

Segnalazioni popolari

  • Soffiatoi e tagliaerba in zona università, la segnalazione di una lettrice

  • "Uomo di fede in nome di Dio abbatte alberi sani per abbellire la sua chiesa", la segnalazione di un lettore

  • Fontana di Barcola o piscina? La segnalazione di un lettore

  • "Buche pericolose in via Giulia", la segnalazione di un lettore (FOTO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento