← Tutte le segnalazioni

Disservizi

Stop ai tir nel centro abitato di Duino Aurisina

Porta il numero di protocollo 1257 del 21 gennaio 2019 l'ordinanza n.4 emessa da Sindaco di Duino Aurisina riferita a provvedimenti urgenti per la limitazione del traffico pesante nei centri abitati del Comune di Duino-Aurisina. Presentata questa mattina in conferenza stampa dal Sindaco di Duino Aurisina Daniela Pallotta, il Prefetto dott.ssa Annapaola Porzio, l'Assessore alla Viabilità Massimo Romita e a quello della Vigilanza Valentina Banco l'ordinanza storica per il territorio Comunale per fermare i Tir di transito per il Comune di Duino Aurisina.

"Traffico pesante"

Il traffico pesante che attraversa i centri abitati di Duino-Aurisina è un problema che affligge da oltre 15 anni il territorio comunale e che di recente si è fortemente aggravato purtroppo anche con il verificarsi di incidenti stradali mortali. - ha aperto il Sindaco Daniela Pallotta - Bisognava trovare una soluzione per far fronte a questo fenomeno che colpisce gravemente la popolazione, e a tal fine abbiamo commissionato uno specifico studio tecnico sulle condizioni di esercizio delle principali infrastrutture varie all’interno del Comune. A seguito di attenta analisi di tutti gli elementi considerati e concernenti tale complessa problematica si è giunti ad una perizia tecnica, acquisita dal Comune, che ha evidenziato gravi criticità per la sicurezza della circolazione stradale e l’incolumità pubblica. In particolare dallo studio sono emersi nuovi elementi molto preoccupanti e forti criticità che interessano in primis i tratti interni ai centri abitati della Strada Statale 14, della Strada regionale 55, e della ex Strada provinciale 1 nelle località di San Giovanni di Duino, Duino, Sistiana, Aurisina.

"Tanti elementi da valutare"

E’ stato attentamente valutato in tale contesto anche il Nuovo Piano di Emergenza di Protezione Civile, approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 66/2018, comprendente in particolare il Piano di Settore - Viabilità in emergenza, pubblicato ai sensi della L.R. n. 64/1996 sul portale ufficiale della Protezione Civile della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. E’ stata considerata anche la situazione geografica del Comune di Duino-Aurisina, nel quale è presente per il traffico commerciale una valida alternativa alla strada SS14 rappresentata dall’autostrada A4 e dal raccordo autostradale RA13 (autostrada A4-Trieste) che per caratteristiche strutturali sono tecnicamente concepiti proprio per il traffico pesante ad elevata intensità. E’ stato tenuto conto altresì che nel bilanciamento dei complessivi e plurimi interessi economico-sociali risulta legittimo dare priorità alla tutela della incolumità pubblica e della salute della popolazione tenendo presenti le necessità dello sviluppo economico. A seguito dell’esame dello studio acquisito dal Comune e delle forti criticità emerse, il Sindaco – d’intesa con il Prefetto – e sentiti gli Enti proprietari e/o gestori delle strade, ha emesso in data odierna una Ordinanza contingibile ed urgente, come previsto dall’ordinamento vigente, per la limitazione al traffico pesante all’interno dei centri abitati del Comune di Duino-Aurisina maggiormente colpiti dal problema. In dettaglio il provvedimento, finalizzato a garantire la sicurezza della circolazione stradale e l’incolumità pubblica, istituisce il divieto di transito, dalle ore 00 alle 24, ai veicoli di massa a pieno carico superiore alle 5 tonnellate nei tratti interni ai centri abitati attraversati dalle strade SS14 - SR55 - SR TS1 e relative intersezioni nelle località di San Giovanni di Duino, Duino, Sistiana, Aurisina.

Già parlato in conferenza dei servizi

E’ consentito il transito, oltre alle Forze dell’Ordine e ai mezzi di soccorso pubblico, ad una serie di categorie e più in sintesi: per i veicoli che effettuino le operazioni di carico e scarico, per i frontisti o diretti ai frontisti, per i veicoli impegnati nell’esecuzione di lavori pubblici e manutenzione delle strade, per gli autobus di linea, ed è prevista la facoltà di autorizzare in deroga veicoli che ne facciano richiesta per ragioni eccezionali giustificate e opportunamente documentate. Il suddetto provvedimento è esecutivo a seguito dell’installazione dei prescritti segnali in conformità al D.P.R. n. 495/1992 Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo Codice della Strada. A tal fine si è già tenuta apposita conferenza di servizi con gli Enti proprietari delle strade interessate per l’installazione di un sistema integrato di segnaletica armonico ed efficace a garanzia della sicurezza e della fluidità della circolazione, ed attualmente il Comune è in stretto contatto con gli uffici tecnici dei diversi Enti per la verifica e l’armonizzazione di tutti i segnali di preavviso dei divieti sulle varie arterie di immissione nel territorio comunale. Con questo provvedimento, il Sindaco ha voluto dare soluzione alle gravi e preoccupanti criticità conseguenti al forte incremento del traffico pesante degli ultimi anni nei centri abitati del Comune di Duino-Aurisina, e salvaguardare la sicurezza della circolazione e l’incolumità pubblica intesa come integrità fisica delle persone e con ciò poter salvare vite umane scongiurando il ripetersi di ulteriori incidenti stradali mortali. Un grande risultato - ha chiuso la conferenza stampa Massimo Romita Assessore alla viabiltà - dopo un intenso lavoro sinergico con i tecnici e gli altri enti interessati, tenuti costantemente aggiornati sui sopralluoghi e sugli sviluppi di tale importante azione. Un intenso lavoro che oggi finalmente darà risposta alla sicurezza ed incolumità dei cittadini e tornerà a dare la dignità ai nostri centri abitati. Un altro impegno della Giunta guidata dal Sindaco Daniela Pallotta è stato raggiunto.

Segnalazioni popolari

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Era ora camion veloci e tutti con rimorchio, in una strada stretta e piena di curve,tante volte me li son trovati davanti in pieno tornante. Bravi, ma fare controlli a tappeto. Troppi furbi in giro.

  • per momento passano ancora ( non molti come prima ) specialmente alla sera e alla mattina presto ci vorrebbe qualche buona sanzione per farli desistere

Segnalazioni popolari

  • Segnalazioni

    "Vergognosa ingiustizia e inciviltà a San Giacomo"

  • Cronaca

    Doppio furto a Opicina, l'appello della famiglia

  • Offerte di lavoro

    Chiara Natural cerca agenti di commercio

Torna su
TriestePrima è in caricamento