Agenda: dal 20/1 al 26/1 e' "Trieste Film Festival"

Torna, dal 20 al 26 gennaio 2011, il Trieste Film Festival; al Teatro Miela e al cinema Ariston la ventiduesima edizione della rassegna diretta da Annamaria Percavassi conserva le ricche sezioni dedicate ai concorsi (lungometraggi, cortometraggi...

Torna, dal 20 al 26 gennaio 2011, il Trieste Film Festival; al Teatro Miela e al cinema Ariston la ventiduesima edizione della rassegna diretta da Annamaria Percavassi conserva le ricche sezioni dedicate ai concorsi (lungometraggi, cortometraggi, documentari), dando spazio come sempre ad omaggi, retrospettive, incontri.

Le proiezioni del 20 gennaio si tengono la TEATRO MIELA.

Nel pomeriggio alle ore 16 RETROSPETTIVA SERGEI LOZNITSA con SEGODNJA MY POSTRIM DOM (OGGI COSTRUIREMO UNA CASA) del 1996.
Un giorno in un cantiere. A un osservatore superficiale sembra che nulla accada ma in realtà sotto la superficie tutto si muove, in modo molto efficiente... a seguire ZIZN, OSEN (VITA, AUTUNNO), ambientato in un antico villaggio russo, POLUSTANOK (ALLA STAZIONE), treni veloci che passano in una silenziosa stazione.

Alle 17,.45 POSELENIE (LA COMUNITA'). Un giorno in una comunità di persone con disturbi mentali. A seguire PORTRET (RITRATTO), una raccolta di immagini fisse degli abitanti della campagna russa.

Alle 20 la grande apertura del festival con un premio Oscar: sarà Danis Tanovic (che vinse la statuetta nel 2002 con NO MAN'S LAND) ad inaugurarlo presentando CIRKUS COLUMBIA, con cui torna in Jugoslavia nei giorni precedenti la guerra del '91, raccontando una storia di solitudine e amicizia, tratta dall'omonimo esordio letterario del giornalista croato Ivica Ðikic. Attore principale di CIRKUS COLUMBIA è Miki Manojlovic, celebre volto dei film di Kusturica e Paskaljevic; al suo fianco, Mira Furlan, una delle più note attrici della ex-Jugoslavia, conosciuta al grande pubblico per i ruoli interpretati nelle serie televisive LOST e BABYLON 5.

Il regista in sala introdurrà il film.

Alle 22.30 VODKA FACTORY di Jerzy Sladkowski. ANTEPRIMA ITALIANA ALLA PRESENZA DEL PRODUTTORE.

Lavorare alla catena di montaggio, allevare da sole i figli, sognare la felicità....la vita delle russe di provincia in un documentario svedese. Valentina però vuole di più, qualunque sia il prezzo da pagare.

Prosegue WHEN EAST MEET WEST, la tre giorni di incontri di coproduzione all'Hotel Savoia (dalle 9.30 alle 19). Organizzato dal FONDO per l'AUDIOVISIVO del FRIULI VENEZIA GIULIA e il TRIESTE FILM FESTIVAL, con il sostegno di CEI - Central European Initiative e Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, WHEN EAST MEETS WEST riunisce alcuni dei principali rappresentanti dell'industria cinematografica europea. L'obiettivo è quello di incoraggiare la cooperazione tra paesi dell'Europa orientale, l'Italia e un altro paese dell'Europa occidentale, la cui scelta sarà di anno in anno sempre diversa: quest'anno è la Francia.

Teatro Miela, biglietteria, 040-365119/3477672.

www.triestefilmfestival.it


Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, costi e consumi

  • Aggressione a colpi di martello a Ponziana, due persone a Cattinara

  • Giovane di 15 anni confessa l'accoltellamento: l'accusa è di tentato omicidio

  • Le salme di Matteo e Pierluigi arrivate in Questura, allestita la camera ardente

  • Come arredare un monolocale sfruttando gli spazi in maniera ottimale

  • Investimento sulle strisce in viale Miramare: grave una donna

Torna su
TriestePrima è in caricamento