Allianz Pallacanestro Trieste supera Treviso 69-61

20.45 - determinanti gli ultimi cinque minuti di gara e le due triple di Elmore nel finale

COMMENTO E SALA STAMPA

L’undicesima giornata del campionato di pallacanestro LBA 2019/20 ha proposto, dopo 15 anni di mancanza nella massima serie, il derby triveneto tra l’Allianz Pallacanestro Trieste (fresca di main sponsor) e la De’ Longhi Treviso, match che ha visto il ritorno da avversario di Jordan Parks, che tanto ha dato alla causa biancorossa dal 2015 al 2017 e che è stato calorosamente applaudito dal pubblico giuliano nella fase di presentazione delle squadre. L’Allianz si è presentata in formazione completa (ma con Fernandez inserito per onor di firma) mentre Treviso non ha potuto schierare gli infortunati Cooke, Imbrò e Logan. Gremito l’Allianz Dome con 5521 presenti con circa 200 tifosi giunti dalla Città della Marca. Al termine di una partita con percentuali al tiro non entusiasmanti, la Pallacanestro Trieste griffata Allianz è riuscita, nell’ultimo quarto, a ribaltare la partita nella quale ha dovuto rincorrere l’avversario sin dall’inizio, subendo già nel primo quarto un importante divario che faceva presagire una pesante sconfitta. Trieste si è rialzata nel secondo quarto, chiuso a -5, per poi ripiombare a -13 nel terzo periodo. Nell’ultima frazione i biancorossi hanno ritrovato fiducia e due triple pesanti con Elmore mentre Treviso, anche a corto di rotazioni, si è dovuta arrendere uscendo sconfitta 69-61.

Il coach Menetti si dichiara dispiaciuto perché non potevamo ambire ad una larga vittoria ma negli ultimi cinque minuti abbiamo perso fiducia in noi stessi. Prosegue affermando che «il fatto è che abbiamo condotto tutta la partita ma abbiamo perso quattro palle importanti nel finale. Abbiamo tanto da imparare in previsione della prossima partita casalinga contro Reggio Emilia; abbiamo dato tutto ma dovevamo dare qualcosa in più». Menetti conclude dicendo che «Abbiamo preparato la partita nel modo giusto ma nel finale abbiamo fatto un passo indietro, mentre dovevamo giocare con il petto in fuori fino alla fine».

Dalmasson esordisce facendo sinceri complimenti a Treviso che ha giocato un’ottima partita, che causa le svariate assenze ha dovuto ridurre le rotazioni. «Noi abbiamo disputato una partita da squadra malata, che nel finale ha prodotto le cose migliori in fase difensiva e che, a prescindere dai fischi a metà gara, ha saputo reagire». Parlando del momento di Jones, il coach giuliano ha afferma che «il giocatore era nervoso in settimana ma è un professionista, deve saper controllare queste situazioni e deve essere più sereno e concentrato. Questa sera ha forzato alcuni giochi ma nel finale è stato determinante». Ad una domanda su eventuali arrivi e partenze, Dalmasson ha concluso dicendo che «Per quanto riguarda il futuro della squadra, non c’è nessuna trattativa avviata. La società ha firmato l’accordo solamente tre giorni fa e sarà attenta a valutare i giocatori e le eventuali offerte sul mercato»

LA CRONACA

Primo tempo

L’Allianz parte con Peric, Jones, Mitchell, Elmore e Justice; la De’ Longhi risponde con Tessitori, Alviti, Nikolic, Uglietti e Fotu. Al primo canestro, messo a segno da Fotu, si è rinnovata la tradizione benefica del Teddy Bear Toss, con il lancio dagli spalti di centinaia di peluches che andranno a fare la felicità di molti bambini. Pareggia Mitchell ma sono numerosi – e da entrambi i lati – gli errori, considerato che dopo quasi tre minuti di gara il punteggio è di 3-2 per gli ospiti. Partenza non entusiasmante per Elmore che si accomoda subito in panchina per Cavaliero. Con un canestro più libero aggiuntivo ed una tripla gli ospiti tentano una prima fuga (2-9). Cinque punti consecutivi per Alviti e Treviso si trova a più 10 (4-14) a 5.22, con Dalmasson costretto a chiedere minuto. Prosegue la difficoltà in attacco per l’Allianz, mentre Alviti mette un altro tiro pesante e replica con Nikolic per i 6-20 a 2.40. Parks ci castiga con una tripla e Treviso prende il largo (9-27). Dall’altro lato Cavaliero realizza solamente uno dei due liberi ed il primo quarto si chiude con Treviso avanti 10-27. Il secondo quarto si apre con il canestro più libero aggiuntivo messi a segno da Justice, ancora protagonista con un tiro dalla lunga distanza. La tripla di Chillo ed ancora Justice dalla media valgono il 18-30 a 7.40. Jones si procura tre tiri liberi ma ne trasforma solamente uno mentre, sull’altro lato, Tessitori piazza la tripla frontale (21-35). La tripla di Mitchell e la schiacciata in contropiede di Jones ridanno fiato ai ragazzi di Dalmasson (26-35) a 2.42 al riposo lungo. La tripla di Nikolic riporta però la De’ Longhi a più 10 (28-38). Due punti dalla media per Justice e la tripla di Jones riportano sotto l’Allianz, che va a riposo in svantaggio di cinque punti (33-38).

Secondo tempo

Due punti da sotto di Mitchell riportano Trieste a -3. Una buona difesa da parte dei ragazzi di Dalmasson non è però ripagata in fase d’attacco. Le triple di Alviti prima e Tessitori poi ridanno perciò 11 punti di vantaggio per i biancoblù veneti (35-46) a 4.57 alla fine del terzo quarto. Trieste riparte con un canestro da sotto di Peric ma segna con molta difficoltà. Cinque punti consecutivi di Parks e la tripla dall’angolo di Justice mantengono Treviso ad 11 punti. Trieste non riesce a segnare neanche da sotto ed il terzo periodo si chiude con Treviso ancora avanti di tredici punti (40-53). L’ultimo periodo si apre con i punti di Peric e la tripla di Justice. Dopo i due punti di Fotu tripla di Jones; un canestro di Justice ed il contropiede chiuso da Mitchell riaccendono gli spalti dell’Allianz Dome (52-57) a 6.58 alla fine. Jones si procura due liberi che mette a segno (54-57). Il canestro in entrata di Elmore riporta Trieste a -1. Un fallo tecnico a Cavaliero dà la possibilità a Treviso di battere una serie di liberi. Dall’altra parte un fallo antisportivo di Tessitori manda in lunetta Jones che anche in questa occasione si dimostra glaciale (58-59) a 4.47 alla sirena finale. Nell’azione successiva Cavaliero si procura tre tiri liberi, mettendone a segno due, per il primo vantaggio biancorosso. La tripla di Jones infiamma l’Allianz Dome ma ancor più importanti sono le due triple di Elmore che valgono il 69-59 ad 1.50 al termine. Trieste fa scorrere il tempo con Elmore che fa 0 su 2 dalla lunetta ma la vittoria per 69-61 è acquisita. Il tabellino riporta 24 punti per Justice e 16 per Jones. Per gli ospiti 13 punti per Alviti, 11 per Tessitori e 10 per Parks.

Nel prossimo turno l’Allianz Pallacanestro Trieste sarà impegnata sul parquet della Virtus Roma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

Torna su
TriestePrima è in caricamento