Automobilismo, campionato Italiano Peroni Race: doppia vittoria del triestino Matthias Lodi

«Sono stato chiamato dalla scuderia come Wild Card per mettere un po' di "pepe" a questo week end di gara»

L’ 11 e 12 giugno scorso sul circuito di Grobnik (Rijeka) Croazia si è disputata la tappa estera del Campionato Italiano Gruppo Peroni Race. Tra i partecipanti il triestino Matthias Lodi.

«Sono stato chiamato dalla scuderia come Wild Card (nello sport il termine wild card indica la situazione in cui l'atleta esperto viene ammesso ad una competizione, all'infuori del normale regolamento per la partecipazione ndr.) per mettere un po’ di "pepe" a questo week end di gara».

«Il week end – continua Matthias -  è iniziato sotto un diluvio paragonabile a quelli tropicali, che non ha mollato fino a domenica pomeriggio. Abbiamo svolte le prove libere sotto una pioggia battente ed abbondante, c'erano dei punti della pista dove si planava sull'acqua, acquaplaning costante, parecchio pericoloso. A causa delle condizioni avverse la direzione aveva deciso di posticipare tutta la tabella di marcia per vedere se il tempo migliorava. Le qualifiche sono state disputate lo stesso sotto la pioggia (tutte le nostre sessioni erano in diretta streaming sul canale Youtube della Peroni Race). Avevo in mano  la pole position fino a 2 minuti dalla fine, dove sono stato spodestato dalla prima fila e sono finito in terza posizione».

«Gara-1 è stata svolta la mattina della domenica sotto il diluvio. Per motivi di sicurezza abbiamo effettuato la partenza lanciata; sono riuscito a mantenere la terza posizione, anche se ho perso un po’ di terreno dal primo. La visibilità era pessima, tra la pioggia battente e l'acqua sollevata dalle macchine davanti, la visibilità in certi punti era di solo 2 metri. Dopo il primo giro, dove ho preso confidenza con l'acqua della pista ho iniziato la mia rimonta. Al'inizio ho puntato il secondo diretto davanti a me e non ho perso tempo, l’ho passato alla prima occasione, dopo un paio di sorpassi e ri-sorpassi sono riuscito a scrollarmelo di dosso e ho messo il primo in modalità target e parto alla rimonta. Quest’ultimo aveva già guadagnato quasi 200 metri di vantaggio. Dopo diversi giri al limite sono riuscito a raggiungerlo ed appena sono stato nel raggio d'azione della scia, sono riuscito a raggiungerlo ed ho provato subito il sorpasso che non è andato a buon fine ma ho fatto capire al primo che ero arrivato e che non lo avrei più lasciato in pace! A quel punto è iniziata una guerra psicologica per indurlo all'errore, che non è tardato ad arrivare! Sono passato in testa e subito dietro di me si è agganciato il terzo che di conseguenza diventa secondo ed abbiamo preso il largo verso gli ultimi giri. Dopo un paio di sorpassi e ri-sorpassi siamo riusciti a distaccare gli inseguitori andando a vincere con un margine di 4 secondi».

«Per gara-2 – continua il triestino la griglia di partenza viene fatta in seguito del risultato di gara 1, invertendo le prime 8 posizioni, quindi sono partito ottavo. Per fortuna la gara è sull'asciutto e partenza da fermi. Sono partito bene ed ho sorpassato subito due al via, prima curva da brividi. Sono riuscito ad uscire incolume ed ho iniziato una super rimonta con sorpassi all'interno ed all'esterno, moltissimi sorpassi e ri-sorpassi. Per il 75% della gara sono rimasto  nel mucchio a combattere tra sportellate e spinte. Sono riuscito quindi a sorpassare tutti ed a mettermi in scia al primo. Abbiamo distaccato il gruppo ed iniziato la fuga a due ed super bagarre tra di noi, con i giochi della scia ci siamo dati battaglia fino all'ultimo. Alla fine ho prevalso su di lui andando a vincere anche gara-2: super doppia vittoria e super week-end».

«Ringrazio – conclude -  tutte le persone che sono venute a vedermi a partire dalla mia famiglia e tutti gli amici che mi hanno guardato da casa in diretta (all'asciutto ), tutto il mio fan club e la Lema Racing che mi hanno dato questa super occasione e che credono sempre in me! ».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cappotto, come scegliere il modello giusto in base alla tua silhouette

  • Malore durante l'allenamento in palestra, salvata da un infermiere in pensione

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Trieste e Vienna sempre più vicine: in arrivo il nuovo collegamento ferroviario

  • Acqua alta sulle rive e piazza Unità, allagamenti anche a Muggia e Grado (FOTO)

  • I metodi fai da te per pulire i tappeti in modo efficiente

Torna su
TriestePrima è in caricamento