Canottaggio, Campionato Italiano: sfida in rosa per la triestina Beatrice Millo

Domenica sull'Ausa Corno, sfida mondiale in rosa all'ultimo Campionato Italiano della stagione.Finaliste la trentina Clara Guerra, la romana dell'Aniene Giovanna Schettino e la triestina Beatrice Millo.

Rimandato per il maltempo due settimane fa, il remo nazionale torna in Friuli per la disputa del tricolore di fondo in singolo e 2 senza. 6 km di gara, con le partenze del I gruppo che avranno inizio alle 10:00, saranno individuali e lanciate, quelle del II e III gruppo avranno inizio almeno 30 minuti dopo l’arrivo dell’ultimo equipaggio del gruppo precedente. 57 società da tutta Italia, per un totale di 478 atleti al via, distribuiti su 259 equipaggi in totale, rappresentano le iscrizioni confermate con tutta probabilità anche domenica.

Dopo le piogge intense di sabato, per domani il meteo tutto sommato sembra abbastanza favorevole, con nubi sparse, temperature attorno ai 10° e vento che di prima mattina dovrebbe, perchè il condizionale è d'obbligo, girare debole sul quadrante meridionale.

In una delle gare più attese, uno scontro mondiale tra la campionessa iridata e recordwoman sul doppio chilometro la trentina Clara Guerra (Pro Monopoli), la romana dell'Aniene Giovanna Schettino bronzo mondiale in doppio, e la triestina Beatrice Millo del Saturnia, bronzo mondiale sull'otto e campionessa iridata nel coastal rowing. Una gara nella gara, che vale più di un titolo italiano, ma la supremazia nella barca più corta del canottaggio, dove il risultato dipende solo ed unicamente da se stessi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Roma boccia l'abbattimento della Tripcovich, Dipiazza su tutte le furie: "Oggi me ne andrei dall'Italia"

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

Torna su
TriestePrima è in caricamento