“La volontà non ha barriere”: l'incredibile storia di Tullio Frau, atleta non vedente che correrà i 57km di S1Trail

Il suo motto: «Non prender paura di ciò che ti spaventa: fallo»

Una mente aperta non ha barriere, neanche se il fisico vorrebbe importele. Tullio Frau, atleta non vedente che il 6 gennaio correrà S1Trail-57km, è un esempio lampante di quanto con la volontà, componente indispensabile specie in questo genere di competizioni, sia possibile raggiungere qualsiasi obiettivo.

Nato nel 1953 con negli occhi una malattia allora incurabile, andato in pensione dopo una vita da massofisioterapista, ha scelto un nuovo inizio. Ha iniziato a correre, ponendosi come primo, di tanti ambiziosi obiettivi poi raggiunti, la Maratona di New York. «Da allora, era il 2007, la mia carriera sportiva è andata sempre in crescendo: ad oggi ho concluso 20 maratone, tra cui Chicago, Parigi, Praga e Atene. Ma dal 2008 mi sono avvicinato all'ultratrail e ho concluso le prime 7 edizioni di Magraid, gara che si corre nella mia città, Pordenone, poi i 100 km del Sahara, l'ultra maratona di Boavista Capoverde, i 100 km di Zanzibar, per giungere, lo scorso anno alla prima edizione della I.S.R.U., gara di 250 km a tappe attraverso il deserto iraniano con punte di 61 gradi».

Ora parteciperà a La corsa della Bora «molto difficile per le superfici impervie ma con dei panorami mozzafiato. Oltre però correre per confrontarmi con me stesso e star bene, sono cofondatore di una Onlus, la Charity in the world, che si occupa di raccogliere fondi per le persone che soffrono e non possono godere della vita come noi».

Spiega così la sua motivazione: «Ciò che mi spinge ad andare avanti e non fermarmi mai è che prima o poi, coloro che oziano o per mancanza di stimoli, o per mancanza di stima nei propri confronti possano finalmente cambiare stile di vita come me e quindi poter vivere in piena salute. Oltre a La volontà non ha barriere, il mio motto è Non prender paura di ciò che ti spaventa: fallo».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Way of life" vince la Barcolana 51 (FOTO E VIDEO)

  • Accoltellamento in scala dei Giganti: un 17enne italiano in prognosi riservata

  • Barcolana 51: i primi 10 classificati (FOTO)

  • Aggressione a colpi di martello a Ponziana, due persone a Cattinara

  • Giovane di 15 anni confessa l'accoltellamento: l'accusa è di tentato omicidio

  • Le salme di Matteo e Pierluigi arrivate in Questura, allestita la camera ardente

Torna su
TriestePrima è in caricamento