Universiadi, la prima medaglia italiana è del triestino Auber

Nipote dell'indimenticato Pino, Gabriele ha conquistato il gradino più basso del podio nella gara di tuffi da un metro. Finale combattutissima e stravinta dal cinese Liu Chengming

La prima medaglia della nazionale italiana che partecipa alle Universiadi di Napoli ha i colori di Trieste. Il giovane tuffatore azzurro Gabriele Auber, nipote del grande Pino Auber scomparso l'anno scorso dopo una carriera strepitosa dal trampolino nella categoria master, si è posizionato sul gradino più basso del podio portando a casa un ottimo bronzo. 

Un bronzo difeso con i denti

Durante la finale, stravinta dall'atleta cinese Liu Chengming, Auber se l'è dovuta vedere con tuffatori di tutto rispetto. I tedeschi Frithjof Seidel e Alexander Lube in prima battuta, ma ha dovuto guardarsi anche dall’americano Jacob Fielding e dall'altro cinese Li Pingan. Alla fine però, l'atleta della UniCusano ha battuto la concorrenza ottenendo il punteggio di 356.20 a un punto e mezzo dall'argento andato a Seidel. 

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino, quali sono i sintomi e come comportarsi nel caso di morso

  • Freschi di stagione o secchi, ecco perché mangiare fichi fa bene alla salute

  • Tutti con lo sguardo verso il cielo, appuntamento questa sera con l'eclissi di Luna Rossa

  • Gusti estivi, idee per 4 ricette sfiziose a base di zucchine

I più letti della settimana

  • Porsche "impazzita" abbatte un semaforo: tragedia sfiorata in viale Miramare

  • Cancro al polmone e malattie respiratorie, Trieste tra le città italiane più colpite

  • Cade sulla Napoleonica: ferita dopo un volo di 20 metri

  • Tutti con lo sguardo verso il cielo, appuntamento questa sera con l'eclissi di Luna Rossa

  • Auto contro linea 11 in via Foscolo: sei feriti nell'autobus (FOTO)

  • Frontale moto-furgone in via Brigata Casale: grave un 26enne

Torna su
TriestePrima è in caricamento