Cori anti-sloveni per il Kras in Friuli, il presidente: «Sono schifato»

Il presidente del Kras, la squadra di serie D dell'altipiano carsico, non transige sui comportamenti offensivi subiti domenica scorsa fuori casa: «Nel 2015 ci invitano ancora a tornare in Jugoslavia. È inammissibile». Tra i fomentatori delle ostilità anche i dirigenti della squadra friulana

Foto di UdineToday

«Schifato dal comportamento del Flaibano Calcio». Non usa mezzi termini Goran Kocman, presidente del Kras Repen - società dell’altipiano carsico, zona notoriamente slavofona - per descrivere quanto accaduto domenica pomeriggio sul campo del paese friulano. Nei confronti della compagine ospite sarebbero stati rivolti insulti legati alla provenienza territoriale, sia da parte del pubblico di casa che da parte di alcuni dirigenti.

La notizia è stata diffusa dalla pagina di “A tutto campo”, il programma che Massimo Radina dedica al calcio dilettanti su Telefriuli, e ripresa dai nostri colleghi di UdineToday. «Nel 2015 ci invitano ancora a tornare in Jugoslavia - rimarca Kocman- non posso più accettare questi comportamenti sui campi del Friuli». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Coronavirus, altra impennata in Fvg: 147 positivi e sei morti, i contagiati sono oltre 1100

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • Coronavirus, altro balzo in avanti: in Fvg i contagiati ora sono 1223, 13 guariti in più

  • I contagiati salgono a 930, 54 decessi: il bollettino del FVG

  • Firmato il decreto, la lista di cosa resta aperto e cosa chiude da lunedì

Torna su
TriestePrima è in caricamento