Il derby di ritorno sorride ai padroni di casa, la Gsa supera l’Alma 88-70 (FOTO)

Grande spettacolo di tifo sugli spalti, quasi 400 supporters al seguito dei biancorossi

Derby di ritorno tra Gsa ed Alma. Esaurito l’impianto di Cividale, grande spettacolo di tifo sugli spalti, quasi 400 supporters al seguito dei biancorossi. Udine cerca un successo che darebbe ossigeno puro a una classifica ora non tranquilla, Trieste vincendo staccherebbe con largo anticipo il pass per i playoff. Friulani senza Ray e con Traini a mezzo servizio in panchina, oltre alle assenze di Zachetti e Truccolo. Alma con l’intero roster a disposizione pur con oggettive riserve sulle condizioni di più di un giocatore, capitan Coronica in primis.

Lardo inizia il match con Veideman, Nobile, Okoye, Diop e Fall, Dalmasson risponde con Bossi, Baldasso, Green, Parks e Da Ros.

Trieste esce meglio dai blocchi trovando un immediato parziale di 7-0 con Green e Parks. Udine impiega un paio di minuti ad entrare in partita ma dopo essersi sbloccata offensivamente con Veideman, raggiunge i biancorossi a quota 7. Baldasso riallunga subito con una tripla ma la maggior energia friulana porta i padroni di casa al sorpasso con un break di 6-0 griffato Castelli-Fall-Okoye (14-13 al 6′). L’Alma è solo Green che con quattro punti tiene in scia i biancorossi, lasciati a quattro lunghezze al 10′ da Pinton, Castelli e il solito Okoye (21-17).

Parks e Prandin trovano punti importanti in avvio di secondo quarto ma l’ex Mastrangelo mette due triple consecutive, portando i suoi al massimo vantaggio (28-21 al 12′). Parks e Green riavvicinano l’Alma ma Veideman, ancora Okoye e tre liberi di Vanuzzo permettano alla Gsa di allungare sul +9 (35-26 al 16′). Parks cerca di traghettare l’Alma a un principio di rimonta, Okoye è tuttavia scatenato (16 punti al 20′ per lui) e tra schiacciate e triple porta i suoi al vantaggio in doppia cifra, rintuzzato un minimo da Prandin e un 2/4 di Da Ros ai liberi (42-34 al 20′), Udine con maggior furore agonistico, Trieste senza sufficiente continuità per dare strappi significativi, tenuta in partita dai 23 punti della coppia Green-Parks.

I padroni di casa riprendono da dove avevano finito, con un’energia che porta Veideman e Ferrari a cinque punti immediati, inframezzati da un pregevole canestro del Pec. Okoye continua a rivelarsi rebus irrisolvibile, assolo del coloured della Gsa che tocca 16 lunghezze di vantaggio (56-40 al 22′). L’Alma ha un sussulto sotto forma di parziale di 8-0 a firma Bossi-Ferraro-Da Ros, il buon momento viene però spezzato da una serie di triple della coppia Mastrangelo-Okoye, la Gsa scappa nuovamente via e chiude sul +16 il terzo parziale (69-53).

La tripla di Bossi apre gli ultimi 10′, Udine però capitalizza un antisportivo a Ferraro con due liberi di Okoye e un’altra tripla di un Mastrangelo nella miglior serata della carriera, al 22′ è +18 casalingo (74-56) e il match è di fatto già in ghiaccio. Veideman fa toccare i venti punti di vantaggio ai suoi e Trieste cerca di ricucire un minimo con un successivo 6-0 di parziale, Lardo chiama timeout sul 76-62 (34′). I friulani escono rinfrancati dal minuto di sospensione e col contro-break si riportano a +20, il finale permette a Gobbato e Simioni di puntellare il proprio score, inframezzato dalle risposte di Fall e Ferrari.

Finisce con un passivo pesante (88-70) un derby portato a casa con merito dai padroni di casa, che danno così un’importante boccata di ossigeno alla loro classifica. All’Alma serve un piccolo sforzo per blindare con la matematica l’accesso ai playoff, ma in primis occorrerà analizzare questa battuta d’arresto per poter giocare una grande partita domenica prossima, quando all’Alma Arena sarà di scena la Virtus Bologna.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Tir si ribalta tra Trebiciano e Fernetti: autostrada chiusa e traffico in tilt (FOTO-VIDEO)

  • Incidenti stradali

    Incidente mortale in A4: deceduto il conducente di un furgone (FOTO)

  • Cronaca

    Via ai lavori per il parcheggio di Barcola, Dipiazza: «Porto Vecchio non è più la città proibita» (VIDEO)

  • Cronaca

    Infortunio sul lavoro: operaio 19enne ferito a Domio

I più letti della settimana

  • Inseguimento della Polizia slovena si conclude con lo schianto in Baiamonti (FOTO)

  • Incidente in strada di Fiume: gravissimo bambino di 4 anni

  • Grave incidente sulla sopraelevata: un ferito e strada chiusa

  • Schianto mortale in Friuli: muore un 51enne triestino

  • Auto prende fuoco in un parcheggio: morto il settantacinquenne triestino

  • Incidente mortale in A4: deceduto il conducente di un furgone (FOTO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento