L'Alma non sbaglia tra le mura amiche e supera la Dinamica Generale Mantova 86-75 (FOTO)

Positivo il rientro di Green, autore di 26 punti. Nel prossimo fine settimana l'Alma sarà impegnata a Jesi nelle Final Eight di Coppa Italia di serie A2

La 23ª giornata del campionato di pallacanestro di serie A2 “Old Wild West” - 2017/18 girone EST ha proposto all’Alma Arena l’incontro fra l’Alma Pallacanestro Trieste e la Dinamica Generale Mantova. L’Alma recupera Green ma deve ancora rinunciare a Da Ros. Gli Sting di Mantova dell’ex Francesco Candussi, privi di Moraschini sono invece alla ricerca dell’impresa nel fortino dell’Alma Arena; fortino che rimane però inespugnato per la vittoria dell’Alma che supera la Dinamica Generale Mantova 86-75 davanti a 4583 spettatori compresa una piccola rappresentanza giunta dalla città di Virgilio. Buona prestazione della formazione triestina con ben cinque giocatori in doppia cifra: il ritorno di Green con 26 punti ed 8 rimbalzi; Cittadini in gran serata con 19 punti e 6 su 8 complessivo al tiro; a seguire Fernandez con 13, Cavaliero con 11 e Bowers con 10. Per gli ospiti 17 punti di Jones con 9 rimbalzi e 15 punti ciascuno per Candussi e Legion. In sala stampa Cavaliero si dichiara orgoglioso per la reazione dei ragazzi alla figuraccia di Treviso per la quale lui stesso si prende grosse responsabilità. La squadra ha prodotto una gran prestazione offensiva ed anche difensiva nella prima parte del secondo tempo, poi si è un po’ fermata ma ha saputo riprendere in mano in gioco nei minuti finali. Con la vittoria è stato anche ritrovato l’entusiasmo in vista delle finali di Coppa Italia. Per coach Dalmasson una partita importante questa sera, con la squadra che voleva darsi alcune risposte e che è senz’altro riuscita nell’intento. Abbiamo fatto il nostro dovere nonostante allenamenti condotti in maniera precaria causa le numerose assenze (domani, ad esempio, saranno ben otto i giocatori da rivedere dal punto di vista medico). Pur essendo in emergenza affronteremo le finali di Coppa Italia con la massima serietà. Parola infine al coach Lamma della Dinamica Mantova, che ha innanzitutto fatto i complimenti ai suoi ragazzi per aver iniziato nel modo migliore la partita, nonostante le buone principali di Trieste. La squadra ha tenuto dal punto di vista mentale ed ha saputo recuperare. Nel finale le maggiori possibilità di rotazione e la nostra insufficiente percentuale al tiro ed ai liberi hanno consentito all’Alma di chiudere l’incontro.

L’Alma schiera Coronica, Fernandez, Janelidze, Cavaliero e Cittadini; Mantova risponde con Vencato, Jones, Timperi, Candussi e Legion. Il primo fallo di Fernandez concede due liberi a Vencato, che ne realizza solamente uno; impreciso a cronometro fermo anche Fernandez con uno su tre. Jones segna i punti del nuovo vantaggio ma Cavaliero trova la tripla del sorpasso. Si gioca in velocità su entrambi i fronti con buone percentuali al tiro: per l’Alma vanno a segno dall’arco ancora Cavaliero e Cittadini mentre per Mantova trova punti importanti l’ex Fortitudo Alex Legion. Dopo un nuovo vantaggio ospite propiziato da un canestro più libero supplementare di Vencato e della schiacciata in contropiede di Jones, Trieste produce un parziale di 6-0 firmato Bowers, Fernandez e Janelidze; i due punti di Jones chiudono il primo quarto in sostanziale equilibrio (24-22). Nel secondo parziale, dopo i primi punti realizzati da Green dalla lunetta, la tripla di Mei riporta A -1 Mantova; ancora Green da due punti ma dall’altro lato l’ex Candussi mette la tripla del 28 pari. L’Alma mette nuovamente la prua avanti con la tripla di Bowers e i due punti di Green ma gli Stings riprendono i ragazzi di Dalmasson con il canestro più libero di Candussi ed i due punti di Mei. Buona la risposta giuliana con un parziale di 9-0 con Cittadini e le due triple consecutive di Green. Legion cerca di frenare l’inerzia biancorossa ma è ancora Green a mettere due punti in cascina. Un altro mini parziale giuliano con Cittadini, Green e Janelidze danno il massimo vantaggio 52-38. Sull’altro versante Jones segna solo1 dei 4 liberi conquistati e così le due squadre vanno a riposo sul 52-39. Nel terzo periodo, dopo i due punti di Legion l’Alma trova due conclusioni pesanti con Cavaliero e Cittadini. I biancorossi si distendono ancora con la tripla di Bowers ed i due punti di Fernandez; è il miglior momento dell’Alma, che acquisisce il massimo vantaggio (83-63). Mantova rientra parzialmente con un parziale di 6-0 griffato Jones e Legion. Nel finale i punti di Candussi mandano le due squadre ad affrontare l’ultimo quarto sul 66-53.  Il primo canestro dell’ultimo periodo è tutto di marca triestina con l’assist di Coronica per Schina che realizza da sotto. Gucci tiene a galla Mantova mentre per Trieste va a segno Fernandez con il canestro del +16. Gli Stings rientrano pericolosamente con un parziale di 9-0 nel giro di un minuto con due triple di Candussi ed una di Vencato e si riportano a soli 6 punti dai biancorossi. Green realizza punti importanti e nel finale l’Alma è più precisa ai liberi con Green, Bowers e Cittadini, mentre dall’altra parte Mantova, con Jones, non va oltre all’ 1 su 4 a cronometro fermo e senza peraltro recuperare punti sul fallo antisportivo di Janelidze. Finisce così l’incontro, con la vittoria dei biancorossi per 86 a 75. Ora il campionato si ferma in occasione delle Final Eight di Coppa Italia che si svolgeranno a Jesi dal 2 al 4 marzo, che vedranno impegnata anche l’Alma Pallacanestro Trieste.

Potrebbe interessarti

  • Come lavare i cuscini in modo corretto, consigli utili

  • Pomodori secchi, proprietà benefiche e preparazione in casa

  • Usi e benefici della lavanda, come coltivare la pianta dal profumo incantevole

  • Ricetta cheesecake ai frutti di bosco, il dolce estivo da provare

I più letti della settimana

  • Schianto mortale a Sant'Andrea: 54enne perde la vita

  • Incidente in ex GVT: padre e figlia in ospedale

  • Quattrocento posti per diventare operatore socio sanitario, al via i corsi gratuiti

  • Una proposta di matrimonio "da film" al cinema Nazionale

  • Polli: "Non fuggono dalla guerra, sono palestrati", ma è una foto del cantante Tequila Taze

  • Malore in spiaggia, bambina finisce al Burlo

Torna su
TriestePrima è in caricamento