L'Alma supera agevolmente l'Oriora Pistoia 96-79

23.10 - convincente vittoria della compagine giuliana, trascinata da Peric, Silins e Strautins

La quinta giornata del campionato di pallacanestro di serie A Postemobile 2018/19 ha proposto all’Allianz Dome l’incontro tra Alma Pallacanestro Trieste ed OriOra Pistoia. Notizie diversificate dall’infermeria giuliana: al rientro tra i 12 di Knox fanno il paio le assenze di Sanders e di Walker. Per Pistoia, ancora a zero punti assieme a Trento si tratta di una partita delicata da disputarsi su un campo difficile quale il nostro Allianz Dome. Consueta e calorosa cornice di pubblico con 5681 spettatori compresa una trentina di tifosi toscani. I ragazzi di Dalmasson si aggiudicano l’incontro con il punteggio di 96-79; la compagine toscana tiene il passo dell’Alma per un solo quarto ma le insufficienti percentuali al tiro non fanno altro che ampliare il divario che raggiunge i 34 punti a cinque minuti dalla fine. Complice un rilassamento generale dei padroni di casa, Pistoia vince il quarto finale 29-21 e riduce il divario a 17 punti. Per Trieste cinque giocatori in doppia cifra: Peric 23 punti; Silins 20 punti; Strautins 18 punti e 10 punti ciascuno per Wright e Knox. Per L’Oriora Pistoia da segnalare i 23 punti di Dominique Johnson ed i 17 punti – ed 11 rimbalzi – di Patrik Auda. In sala stampa coach Ramagli afferma che ci vuole un diverso modo di autostima, di energia e di rotazioni per riuscire a prevalere sull’energia di Trieste. A confermare tale mancanza di autostima ed energia è indicativa la pessima percentuale ai tiri liberi della sua squadra: appena 17 liberi segnati su 31. Prosegue dicendo che alla squadra della quale è responsabile manca la capacità di rimanere costanti nel rendimento. Per l’Alma le impressioni di Peric, uno dei principali protagonisti del match, sono quelle di aver portato a casa una vittoria importante e meritata; non rinuncia però a rilevare che, se si vuole essere una squadra vera, non è consentito mollare gli ultimi 5 minuti bensì restare concentrati lottando a testa bassa. Parlando della sua situazione fisica Peric afferma che la sua stagione è iniziata con un infortunio ma che sta lavorando al massimo per recuperare la piena forma. La cronaca: l’Alma parte con Peric, Fernandez, Strautins, Cavaliero e Mosley; Pistoia risponde con Kerron Johnson, Peak, Krubally, Auda e Dominique Johnson. Il primo canestro è di Mosley, che conquista anche un libero aggiuntivo che trasforma. Difesa biancorossa aggressiva sin dall’inizio ma Pistoia resta attaccata a Trieste. Un canestro più aggiuntivo di Strautins per il 10-8 giuliano. Dalmasson inserisce Wright che dà più ritmo all’attacco triestino: da segnalare subito un suo assist per la schiacciata di Mosley. La partita prosegue in equilibrio: alla tripla di Wright risponde infatti Dominique Johnson. Il canestro più libero aggiuntivo di Strautins valgono il 25-21 a 1.42 dalla prima sirena. Proficuo l’inserimento di Knox che mette subito quattro punti e, con il canestro di Wright in entrata, l’Alma chiude il primo quarto già con un vantaggio in doppia cifra (31-21). All’inizio del secondo periodo sono parecchi gli errori da parte di entrambe le squadre: a 6.39 rimangono 8 i punti di vantaggio per l’Alma (34-26). La tripla di Silins e un canestro in entrata di Wright confezionano un primo vantaggio importante (39-26) per l’Alma a 5.34 dal riposo. Cinque punti consecutivi di Dominique Johnson ridanno ossigeno a Pistoia ma una tripla di Silins al termine di un’azione piuttosto confusa ed una palla recuperata di Cavaliero con assist per Peric sotto canestro ricacciano indietro Pistoia, producendo il massimo vantaggio alla compagine giuliana e costringendo coach Ramagli a chiamare timeout. Un devastante Peric che Pistoia non riesce a fermare e l’Alma vola a più 18 ad un minuto esatto dalla fine del periodo. Grazie ad un’efficace difesa nell’ultima azione impostata dall’Oraori, Trieste va al riposo lungo in vantaggio 52-35 con Peric (14 punti) e Strautins (13 punti) sugli scudi. Nel terzo quarto è ancora Peric a realizzare i primi punti; un preciso Strautins dalla lunetta ed il canestro di Mosley valgono un’altra accelerazione biancorossa (58-35). Un antisportivo fischiato a Cavaliero non viene sfruttato pienamente da Pistoia mentre dall’altro lato Strautins sfrutta invece il canestro più libero aggiuntivo. Dalmasson fa rifiatare Wright e Strautins inserendo Fernandez e Coronica. Un “generoso” fallo tecnico fischiato a Cavaliero, che si somma al precedente antisportivo, determina l’espulsione del numero 18 biancorosso. La reazione giuliana è perentoria: parziale di 6-0 con la tripla di Fernandez ed i tre liberi di Silins che portano Trieste a condurre 69 a 45 a 2.40 dalla penultima sirena. Un altro dubbio fallo antisportivo fischiato a Wright contribuisce a riscaldare inutilmente gli animi dei tifosi biancorossi in una partita che sembra già segnata: Pistoia non muove il punteggio e il terzo quarto si chiude 75-50. Nell’ultima frazione di gioco si rivede ancora Peric, autore dei due punti iniziali e di un assist al bacio per la schiacciata di Mosley. L’Alma dilaga con cinque punti consecutivi di Silins (84-50) a 8.11 dalla fine. A quattro minuti dalla fine Silins cede il posto a capitan Coronica. Ad 1.47 meritata standing ovation per Peric sostituito da Silins e qualche secondo dopo entra Schina per Wright. Negli ultimi minuti la formazione di Dalmasson riduce l’intensità difensiva e Pistoia ricuce parzialmente il divario con un paio di triple ma la sirena finale sancisce la vittoria giuliana con il punteggio di 96-79; il pubblico può festeggiare questa importante vittoria. Nel prossimo incontro l’Alma affronterà in trasferta, lunedì 12 novembre, la VL Pesaro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Allerta gialla per forti raffiche di bora, possibili nevicate

  • Cronaca

    Investita in viale Miramare: ragazza 13enne in ospedale

  • Cronaca

    Donatori sangue, Ads Trieste 20mila iscritti, +1,9% nel 2018

  • Incidenti stradali

    Tamponamento tra camion su RA 13: cabina distrutta e un ferito

I più letti della settimana

  • Incidente auto-moto in Largo Barriera: grave un centauro

  • L'Harry's Piccolo di Trieste conquista la Stella Michelin

  • Morte Marianna Pepe: i risultati dell'autopsia

  • Ruba 2000 euro dalla cassa: commesso di un supermercato arrestato

  • Piano neve del Comune, tutto quello che c'è da sapere per evitare disagi

  • Ambulanza si schianta contro un furgone in via Bernini, in tre all'ospedale

Torna su
TriestePrima è in caricamento