L'Unione Triestina 2012 torna alla vittoria aggiudicandosi per 2-1 il derby con il Tamai

17.00 - buona prestazione complessiva per la formazione di Duardo

La sesta giornata del girone di ritorno del campionato 2015/2016 di Serie D – girone C ha proposto alllo stadio “Rocco” il derby tra l’Unione Triestina 2012 ed il Tamai. Dopo parecchio tempo la squadra di mister Duardo ha riassaporato la gioia di vincere al “Rocco”: lo ha fatto per 2-1, rendendosi pericolosa in varie occasioni e, per di più, facendosi neutralizzare un calcio di rigore battuto da Bradaschia. Decisamente differente la situazione delle due formazioni prima della gara: il Tamai quinto in classifica rincorreva i play-off promozione mentre l’Unione Triestina 2012, al suo terzo fallimento, cercava di inseguire una vittoria per uscire dalla zona play-out, considerando anche che l’UFM, con la vittoria nell'anticipo contro la Luparense, ha scavalcato la formazione giuliana. Presenti al Rocco circa 400 spettatori, compresa una rappresentanza di tifosi giunti dal Friuli occidentale: accolto pertanto in parte l’appello del commissario giudiziale Vernì;  di più, probabilmente, non si poteva pretendere. Assente Crosato per squalifica, la difesa è affidata a Loperfido, Dalla Riva, Andelkovic e capitan Piscopo; Di Dionisio, Miani e Puka a centrocampo ed attacco affidato a Galasso, Cucchiara e Bradaschia.

PRIMO TEMPO
2°: calcio di punizione per gli ospiti da posizione estremamente pericolosa: la battuta di Tuan, debole, è bloccata senza difficoltà da Vezzani.
9°: Tamai pericoloso con un tiro dal limite di Petris, deviato in angolo da Vezzani.
10°: sul ribaltamento di fronte occasione per l’Unione Triestina 2012 con un pallone salvato sulla linea di porta difesa da Carniel.
17°: ancora un’iniziativa del Tamai con il numero 11 Diaw: il tiro in diagonale è deviato da Vezzani.
18°: l’Unione Triestina 2012 spreca un’occasione con Bradaschia che ruba un pallone a centrocampo ma servendo troppo largo Cucchiara, la difesa spazza in angolo.
19°: sugli sviluppi del calcio d’angolo, assegnato un calcio di rigore all’Unione Triestina 2012 per fallo di mano di Faloppa, che viene ammonito. Il tiro di Bradaschia, calciato malamente, è deviato da Carniel.
20°: accenno di rissa per un fallo di reazione di Diaw. Conseguente espulsione per l’attaccante degli ospiti.
24°: Unione Triestina 2012  in vantaggio con Puka che gira di testa un cross proveniente dalla sua destra, anticipando l’uscita di Carniel.

31°: applausi per i ragazzi di Duardo che, sulle ali dell’entusiasmo, cercano la rete del raddoppio.
40°: punizione per gli ospiti da posizione centrale a circa 22 metri dalla porta di Vezzani: il tiro è deviato in angolo dallo stesso Vezzani. Dal corner arriva il pareggio del Tamai con Giacomini, il quale devia un pallone che lentamente entra in porta.
44°: Unione Triestina 2012 nuovamente in vantaggio grazie a Di Dionisio che dal limite lascia partire un tiro che viene deviato da un difensore ospite quel tanto che basta ad ingannare Carniel.

46°: dopo un minuto di recupero l’arbitro manda le due squadre a riposo. Applausi dei tifosi triestini per il buon primo tempo disputato dai ragazzi di Duardo.

SECONDO TEMPO
1°: subito pericoloso il Tamai  con  un’incursione dalla sinistra: Vezzani, bloccando a terra il pallone, anticipa la facile deviazione in porta.
2°: ammonito Cucchiara per gioco scorretto.
10°: Tamai vicino al pari su errato disimpegno della difesa triestina: il tiro di Petris colpisce il palo alla sinistra di Vezzani.
14°: L’Unione Triestina 2012 sostituisce Cucchiara con Giordani.
16°: doppia sostituzione per il Tamai: esce De Poli ed entra Sellan mentre Bignucolo prende il posto di Cusiccio.
17°: Ammonito Di Dionisio per gioco scorretto.
28°: L’Unione Triestina 2012 sostituisce Miani con Del Bello.
29°: Il Tamai sostituisce Tuan con Righini.
32°: ancora una punizione per gli ospiti, con pallone piazzato a circa 25 metri dalla porta giuliana: la palla sibila di poco sopra la traversa.
39°: Unione Triestina 2012 vicina al terzo gol con un tiro dal limite di Del Bello che batte sulla parte superiore della traversa ed esce sul fondo.
43°: sale l’incitamento dei tifosi giuliani.
45°: traversa colpita dal Tamai su tiro al volo ravvicinato. 
49°: ammonito Furlan per gioco scorretto.
50°: l’arbitro fischia la fine dell’incontro. L’Unione Triestina 2012 torna alla vittoria tra le mura amiche. Applausi convinti da tutto il pubblico per la prestazione convincente della formazione giuliana che, oltre alla solita volontà di lottare su ogni pallone, ha creato anche qualche azione manovrata agendo in contropiede.
Gli ospiti, ridotti in dieci uomini  dal 20° del primo tempo, hanno creato vari pericoli, colpendo tra l’altro un palo ed una traversa ma sono stati controllati con ordine dalla difesa giuliana.  Tre punti d’oro  per cercare di uscire dalla zona play-out, impresa difficile ma non impossibile per questi ragazzi che non mollano mai.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cappotto, come scegliere il modello giusto in base alla tua silhouette

  • Malore durante l'allenamento in palestra, salvata da un infermiere in pensione

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Trieste e Vienna sempre più vicine: in arrivo il nuovo collegamento ferroviario

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

  • Acqua alta sulle rive e piazza Unità, allagamenti anche a Muggia e Grado (FOTO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento