Trieste celebra le sue campionesse, al Rocco il murales per Batki, Gama e Stibilj

L'opera omaggia le prestigiose carriere delle tre sportive che simboleggiano lo sport rosa triestino. Inaugurata anche la Hall of Fame, lo spazio allestito per la mostra sugli azzurri della città. Omaggiata Marcella Skabar che dopo 32 anni lascia la presidenza dell'Associazione Azzurri d'Italia

Tengono alto il nome di Trieste in giro per l'Italia attraverso le loro prestazioni sportive. Noemi Batki, Sara Gama e Silvia Stibilj sono state omaggiate questa mattina allo stadio Rocco con l'inaugurazione di un murales che celebra le loro scintillanti e rispettive carriere nel mondo dei tuffi, del calcio e del pattinaggio artistico. 

Nel corso della mattinata è stata inaugurata anche la nuova Hall of Fame, vale a dire lo spazio ospitante la mostra fotografica degli Atleti Azzurri triestini.  

L'opera, che s'inserisce all'interno del progetto Chromopolis, è stata fortemente voluta dal Comune di Trieste per omaggiare lo sport triestino in rosa. L'evento, condotto da Marcella Skabar (che lascia la presidenza dell'Associazione Azzurri d'Italia dopo ben 32 anni ndr), ha visto la partecipazione degli assessori ai Grandi eventi e agli impianti sportivi Francesca De Santis e Lorenzo Giorgi e dell'assessore regionale alla Cultura Tiziana Gibelli. Alla conferenza stampa sono intervenuti anche l'indimenticato Bruno Pizzul, il presidente regionale del Coni Giorgio Brandolin, Mitja Gialuz di Barcolana, dell'amministratore unico della Triestina Mauro Milanese e molti altri. 

"L'idea che ci siano il calcio, i tuffi e la ginnastica artistica rappresentati assieme e che raffigurino tre campionesse triestine, mi sembra un bel messaggio e un segnale positivo da lanciare" queste le parole della Gibelli. L'assessore ai Giovani Francesca De Santis ha salutato il numeroso pubblico accorso per l'evento. "Dobbiamo dire grazie a queste giovani donne che portano il colore della maglia azzurra e che portano alto il nome della città di Trieste. L'opera vuole essere un monito anche e soprattutto per i giovani, visto che avremmo potuto celebrare i fasti del passato ed invece abbiamo voluto rappresentare il presente, per diffondere l'idea che le carriere delle tre triestine possano essere d'esempio per i molti giovani". 

La conferenza è stata l'occasione per salutare la splendida carriera di Marcella Skabar, che dopo oltre tre decenni lascia la presidenza dell'Associazione Azzurri d'Italia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Roma boccia l'abbattimento della Tripcovich, Dipiazza su tutte le furie: "Oggi me ne andrei dall'Italia"

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

Torna su
TriestePrima è in caricamento